Grigliata di primavera - Peperoni e Patate

Grigliata di primavera

Consigli per cucinare
Grigliata di primavera1

Sbocciano i fiori, le giornate si tingono di colori, si scaldano di un sole tiepido e subito scatta la stessa idea a tutti: la grigliata all’aperto!!!

Ormai qualsiasi tipo di strumento per grigliare (barbecue a legna, carbonella, elettrico ecc…) è presente in tutte le case, fosse anche quello portatile, pronto per essere utilizzato alla prima occasione.

Perché non c’è nulla di più genuino che ci faccia sentire in contatto con la natura, connettendoci alla nostra indole selvaggia e preistorica.

La scoperta più rivoluzionaria di tutta la nostra esistenza: il fuoco. Prima temuto, poi domato e reso amico. Scaldava i nostri antenati e li riuniva intorno alle sue fiamma, su cui impararono a cuocere la carne.

Millenni dopo, con tecniche più evolute, siamo ancora lì, tutti intorno alla griglia, in un momento conviviale, in attesa che il cibo cuocia e assuma quel sapore inequivocabile, che solo una barbecue può dare.

Ovviamente, è una tecnica di cottura con cui si può preparare davvero ogni cosa, verdure, carne e pesce. I “serial griller” più fanatici lo userebbero anche per bollire l’acqua della pasta.

La carne però, è sicuramente il perno intorno a cui l’arte di questa cottura si sviluppa e, affinché il risultato sia divino, la materia prima deve essere d’alta qualità!

Viene in nostro soccorso Longino&Cardenal, che con la sua box barbecue fa arrivare a casa nostra la carne perfetta per essere cotta sulla griglia.

Grigliata di primavera3

COSTATA DI RUBIA

Frollata per 21 giorni, marezzata internamente e ricoperta da uno strato di grasso giallo che contraddistingue la razza Bionda Galiziana, questa costata è di una bontà senza eguali.

Prodotta dall’azienda Vacum, leader spagnolo nella produzione di carni d’eccellenza, provenienti da piccoli allevamenti situati nel nord della Spagna e in Galizia.

Una carne importante, derivata da vacche adulte, che hanno pascolato liberamente e allevato i loro vitelli, fino ad arrivare anche a 15 anni di vita, per poi essere adeguatamente nutrite in stalla.

L’età dell’animale fa sì che il gusto al palato sia intenso e persistente, una delizia per gli amanti della carne, che dà il meglio di sé cucinata al bbq, con una cottura lontana dalla fiamma, così da far raggiungere il giusto calore al cuore.

La rigatura, che si forma grazie al calore della griglia a contatto con la carne, aumenta il gusto della stessa, merito della caramellizzazione degli zuccheri in essa contenuti.

 

T-BONE DI BARROSA

Una carne portoghese saporita e tenera, appartenente alla selezione di Lusso Vacum.

Il taglio t-bone è nient’altro che una fiorentina, in cui è presente sia il filetto che il controfiletto, con l’osso centrale.

Una carne che va lasciata più al naturale possibile, cotta brevemente e condita solo con un po’ di sale, magari di Maldon.

Grigliata di primavera8Grigliata di primavera7

SALE MALDON

Dalla regione dell’Essex, viene prelevato dal 1882 il sale a scaglie più amato dagli chef.

Le paludi alimentate dal mare e la scarsa piovosità fanno di quel territorio il terroir ideale per la produzione di sale marino.

Si aspetta l’alta marea per prelevare l’acqua dai mari, fatta evaporare successivamente solo ad un determinata temperatura, così che il sale si presenti in scaglie sottili e friabili.

Il sapore pulito e sapido, sprigiona tutto il gusto del minerali in esso contenuti.

Ne basta una piccola quantità a crudo, su ogni pietanza, per fornire un perfetto equilibrio di sapori, sopratutto sulla carne.

Nella sua versione affumicata regala un sapore unico e note di legno: perfette per esaltare ancora di più il sapore del barbecue, ideale se cuociamo con griglia elettrica e non vogliamo perdere il tipico sapore della cottura sulla legna.

Per acquistare questi prodotti potete utilizzare il codice TERY10, otterrete così uno sconto del 10% al check-out!

La carne c’è, il vino anche, ma cosa rende davvero un pranzo all’aperto con grigliata conviviale e sfizioso?

 

Come trattare la carne per una perfetta cottura?

  1. Se è sottovuoto, toglietela dal sacchetto almeno 2 ore prima.
  2. Lasciate la carne a temperatura ambiente per almeno un’ora prima cottura. È importante non cuocere la carne da fredda, regola che vale anche se fate cuocere la carne sul fornello, su una normale piastra di ghisa.
  3. In base all’altezza del taglio calcolate bene i tempi di cottura: considerate che il pollo e il maiale (a parte rarissimi casi come la pluma) devono essere ben cotti, per la carne rossa molto dipende dai vostri gusti, ma il consiglio è di gustarla al sangue o al massimo rosa. In questo post trovate indicati le temperature al cuore corrette per avere la cottura desiderata.
  4. Non bucate la carne durante la cottura per evitare la fuoriuscita dei suoi liquidi. Per girarla preferite una pinza o una paletta.
  5. Mentre la carne cuoce scaldate bene i piatti in cui andrete a servirla. Se è estate, per esempio, lasciateli al sole per scaldarli oppure metteteli accanto alla griglia.
  6. Una volta cotta, lasciate riposare la carne per 5 minuti prima di affettarla. In questo modo i liquidi di cottura si assesteranno e la gusterete nella sua condizione migliore.

Grigliata di primavera9Grigliata di primavera6

CONTORNI E INTINGOLI

Ecco qualche proposta per voi:

    • pannocchie con burro Beillevaire, sono le classiche pannocchie da bella stagione chenon deludono mai, ma con un burro d’eccellenza hanno assolutamente  una marcia in più;
    • spiedini di verdure miste: come contorno, o per gli amici vegetariani, sono un’idea colorata, sfiziosa e veloce da portare in tavola!
    • asparagi grigliata con uova di quaglia e menta: in primavera utilizzare i prodotti di stagione darà al vostro pranzo sicuramente un valore in più! Servite gli asparagi cotti alla griglia con della menta e le uova di quaglia, otterrete così un contorno fresco e originale;
    • salsa allo yogurt: aggiungendo allo yogurt l’olio, il lime, l’erba cipollina, e un po’ di sale e pepe, avrete un intingolo perfetto in cui inzuppare le verdure, la carne o semplicemente per insaporire del buon pane;
    • hummus: la crema di ceci più buona che ci sia, arricchita dalla paprika agrodolce La Chinata e salame, perfetta da gustare mentre si attende che la griglia faccia il suo lavoro!

 

Per finire, dato che sulla griglia si può cuocere davvero tutto, pensiamo a un dolce?

Provate a grigliare dell’ananas a fette, la crosticina che si crea in cottura darà una veste nuova a questo frutto esotico.

Ma senza marshmallow che barbecue sarebbe? Allora ecco degli spiedini di fragole alternate a queste gommose caramelle che con il calore diventeranno cremose e zuccherine! Un dolcetto perfetto per i bimbi, ma che vi assicuro sarà super apprezzato anche dai grandi!

Se siete alle prime armi con la griglia, vi lascio qui i miei Segreti per una grigliata perfetta. Non avete più scuse, tutti in giardino a preparare un’allegrissima grigliata!

 

Grigliata di primavera11 Grigliata di primavera10 Grigliata di primavera5 Grigliata di primavera4 Grigliata di primavera2 Grigliata di primavera

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.