Estratto di Vaniglia

-
Più di un anno fa Stefania mi ha inviato una splendida bacca di vaniglia fresca e polposa, insieme agli altri premi per la vittoria del contest “Inventa…mela”
Quella bacca era così bella e speciale che non poteva essere usata per qualcosa di “normale”, semplicemente grattare i semini e bon, finito lì. Dovevo trovare un modo per sfruttarla al massimo e, così, anche su consiglio di Stefania, sono finita su questo estratto qui
Dato che si sa che La Ciliegina ha sempre ragione, non ho avuto un attimo di dubbio e ho subito realizzato l’estratto in questione e devo dirvi: Menomale!!!!!!!!!!!! 
L’estratto di vaniglia è eccezionale, ha un sapore delicato, ma intenso e, in qualunque piatto di metta, il risultato è sempre perfetto.
Se vi capita di avere una di queste meravigliose bacche tra le mani, provate!! 




Ingredienti:
60 gr di bacche di bacche di vaniglia “carnose”, non secche e belle lucide
Mezzo litro di Vodka di buona qualità con circa il 40% di alcool


Procedimento: 

Aprire i baccelli a metà nel senso della lunghezza e tagliarli ulteriormente in piccoli pezzi. Inserire i pezzetti di vaniglia in una bottiglia di vetro scuro abbastanza capiente. Unire la vodka, chiudere la bottiglia e agitare vigorosamente la bottiglia. Porre la bottiglia in un luogo fresco e buio e, una volta al giorno per i primi 15 giorni, agitare ancora. 
Dopo i primi 15 giorni, potrete agitare una volta alla settimana. 
E ora è il momento di essere pazienti: dopo 6 mesi di shakerate, l’estratto dovrebbe essere pronto. A questo punto potrete filtrare il tutto e iniziare ad utilizzarlo per le vostre preparazioni. 
Tuki spiega che è possibile utilizzare l’estratto già dopo 3 mesi, ma si sente molto la differenza dopo 6 mesi. 
Come tutti i liquori, anche l’estratto ha bisogno del suo tempo per gustarlo al meglio! 
Consigli di utilizzo: 
Si consiglia di utilizzare l’estratto per le preparazioni che prevedono l’infusione dei baccelli (ad esempio nelle creme) o quando non volete che si vedano i puntini. Per l’utilizzo dovrete fare l’abitudine, ma un cucchiaino da tè sostituisce all’incirca una bacca intera. 
Per i dettagli vi rimando a Tuki

English Version –  Vanilla Extract

Ingredients: 
60 g of vanilla beans. It will be “fleshy”, not dry and shiny
Half a liter of good quality vodka 40% alcohol



Direction: 
Open the beans in half lengthwise and cut into small pieces. Put the pieces of vanilla in a dark glass bottle large enough. Combine the vodka, close the bottle and shake the bottle vigorously. Place the bottle in a cool, dark place and, once a day for the first 15 days, shake again.
After the first 15 days, you can shake once a week.



And now it’s time to be patient: after 6 months, the extract should be ready. At this point you can filter out everything and start using it for your preparations.
Tuki says that you can use the extract after 3 months, but feels much difference after 6 months.
Like all spirits, the extract also needs time to taste the best!

Directions for use:
We recommend using the extract for preparations involving the infusion of the bean(for example creams) or when you do not want to see the pinhole. To use you have to get used to, but roughly a teaspoon replaces a whole bean.

Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

26 Commenti su "Estratto di Vaniglia"

Il 13 Gennaio 2012 alle 06:48
Federica ha scritto:
Fra una settimana il mio compie due anni!!! E ancora trovo il coraggio di fotografare quella bottiglietta...quando me ne ricordo! Mi converrà usarlo che è meglio, dovrebbe essere ben "maturo" a questo punto!
Non avendo la vodka ho usato alool per liquori diluito al 40% con acqua.
Un bacione, buon we
Il 13 Gennaio 2012 alle 06:35
Benedetta Marchi ha scritto:
Mai sentito ma deve essere speciale!E anche la presentazione è davvero splendida! Dove si può trovare una bacca così?? ^_^
Il 13 Gennaio 2012 alle 06:55
Fra ha scritto:
Non conoscevo il tuo blog... mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori!
Ottima questa ricetta, la proverò sicuramente ;)
A presto, Fra
Il 16 Gennaio 2012 alle 14:13
Tery ha risposto:
Grazie mille Fra! :))
Il 13 Gennaio 2012 alle 07:12
Marina ha scritto:
Tery l'ho fatto tale e quale a te e ogni volta ne sono sempre più soddisfatta! Buon we
Il 16 Gennaio 2012 alle 14:31
Tery ha risposto:
Me lo ricordo bene! :-))
Il 13 Gennaio 2012 alle 07:33
saretta m. ha scritto:
Io causa lunghi tempi di lavorazione per necessità lo acquistai già fatto nella drogheria più fornita di Roma, ma se avessi avuto tempo avevo adocchiato anche io la ricetta di Tuki! E se devessero capitarmi bacche così belle, stai pur certa che seguirò il tuo consiglio! Un bacione e buon we!
Il 13 Gennaio 2012 alle 10:53
Milen@ ha scritto:
Mi piacerebbe farlo, ma ancora non sono riuscita a trovare delle buone bacche di vaniglia :D
Il 13 Gennaio 2012 alle 11:42
La Femme du Chef ha scritto:
Ciao Tery, una domanda tecnica: secondo te esiste un momento migliore dell'anno per iniziare a preparare l'estratto? Possibile che il clima influisca sulla riuscita?
Io vorrei provarci perché mi piace la vaniglia e la uso molto ma di solito in polvere.
ciao
Claudia
Il 13 Gennaio 2012 alle 11:03
Tery ha risposto:
Ciao Claudia,
non so darti risposta certa, ma non credo che le condizioni climatiche influiscano particolarmente. Ho sempre fatto liquori tutto l'anno e non ho mai notato differenze.
Mi viene da dire, magari c'è una stagione buona per usare la vaniglia?
Mi spiace di non saperti dare risposta migliore!
Il 13 Gennaio 2012 alle 11:10
accantoalcamino ha scritto:
Ciao Tery, avendo una bacca così certamente è da fare, per fortuna trovo l'estratto naturale, sintetici MAI...ora aspetto ricettina con questa pozione magica :-)
Il 13 Gennaio 2012 alle 13:19
pips ha scritto:
Cavoli... ti ammiro davvero... anche a me piacerebbe farlo, non l'ho mai usato (ripiego sempre con bacca o vanillina :) Ti è venuto benissimo e che bella la foto :)
Il 13 Gennaio 2012 alle 13:20
Pinella ha scritto:
L'ho fatto tempo fa. In aggiunta, ho preparato uno sciroppo di zucchero cotto fino a 108°C. L'ho mescolato ad un po' di estratto, sono andata 8per una volta a gusto...). Ho ottenuto cosi un estratto denso, saporito , molto simile agli estratti piu' conosciuti.
Il 16 Gennaio 2012 alle 14:42
Tery ha risposto:
Deve essere una cosa veramente eccezionale così! Mi sa che vien voglia di berlo con anche lo zucchero :-)
Il 13 Gennaio 2012 alle 15:10
Anonimo ha scritto:
Ciao Tery, sono una neo-blogger; ma ti seguo da un pò... ho saputo del tuo blog tramite Saretta m., conosciuta lo scorso Eurochocolate a Perugia.
Questo estratto di vaniglia mi incuriosisce molto...

Sery
Il 16 Gennaio 2012 alle 14:18
Tery ha risposto:
Ciao Serena, piacere di conoscerti! :)))
Allora ci siamo mancate per pochissimo, che peccato! :(
Il 13 Gennaio 2012 alle 17:46
elenuccia ha scritto:
Anche io l'ho acquisato, ma credo che quello fatto in casa sia tutta un'altra cosa!
Il 13 Gennaio 2012 alle 20:46
Assunta ha scritto:
Questa te la copio...vista la mia passione per i dolci e la mania di infilarla dappertutto!!! :-)
Ciao e grazie!!!!
Il 14 Gennaio 2012 alle 15:38
Al Cuoco! ha scritto:
Grande! stavo cercando proprio come fare l'estratto!
si potrà fare anche con la scorza di arancia?
Il 16 Gennaio 2012 alle 15:09
Tery ha risposto:
Io credo proprio di sì! Secondo me si riesce senza problemi con la buccia, senza la parte bianca..
Il 15 Gennaio 2012 alle 10:56
Serena ha scritto:
Mi ero persa la ricetta della Ciliegina, meno male che ce l'hai riproposta!!! Ora parte la ricerca delle bacche di vaniglia polpose. Quelle che ho in dispensa sono troppo rinsecchite!
Il 15 Gennaio 2012 alle 20:18
Angela ha scritto:
Fantastico.

La vaniglia io la adoro, e in effetti tiraci via i semini e finirla li ... ottimo modo così, un bellissimo estratto
Il 15 Gennaio 2012 alle 20:27
FoodEpix ha scritto:
Looks delicious. Would love for you to share your pictures with us over at foodepix.com.
Il 16 Gennaio 2012 alle 11:31
Bucci ha scritto:
Come vorrei avere una di quelle bacche carnose tra le mani... Quelle che ti vendono al supermercato sono finte! Le ho appena ordinate da un negozio online, speriamo che siano belle cicciotte e piene di polpa! Se così, proverò sicuramente a fare questo estratto!
Il 16 Gennaio 2012 alle 15:36
Tery ha risposto:
Ecco, hai detto proprio la parola giusta: sono finte!!
Il 17 Gennaio 2012 alle 17:49
L'avevo già letto da Tuki... e qui è una grande conferma!

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *