Gelato alla tahina

-
Quando mi è frullata in testa l’idea di questo gelato, mi sono illuminata come se avessi pensato a chissà quale diavoleria/genialata. Come se mai prima d’ora avessi pensato a qualcosa di così buono. 
La sensazione di cotanta scoperta ovviamente è durata poco, ma l’entusiasmo comunque non è scemato: un gelato così non poteva che essere ottimo! 
Tra questi pensieri ho pazientemente svuotato il freezer per far spazio alla gelatiera, ho congelato il cestello e finalmente è arrivato il momento di farlo, il mio gelato. 
A sera, abbiamo cenato in soggiorno, una serie di pietanze molto estive, una tavola piena di verdure coloratissime e poi, sarebbe arrivato il momento del gelato, finalmente. 
Così mi rivolgo al mio fidanzato: “Amore, vuoi un po’ di gelato?”. Lui non è un goloso di gelati, si limita alla stracciatella (o alla straccianutella magari), la torta paesana scoperta di recente alla buonissima gelateria sotto casa e a qualche sorbetto dopo i pasti. 
La sua risposta, quindi, avrebbe potuto essere un semplice “no” e invece, con il muso imbronciato e gli occhietti da bimbo maltrattato mi ha detto: “Nu, tanto lo so che ci hai messo cose strane. Ecco, io non lo mangio!” 
Prima reazione di Tery rimasta inespressa: “D’ho, mi ha beccato!” 
Il passo successivo è stato “Caspita, il mio fantastico gelato una cosa strana? GRRRR!”, anche questo rimasto inespresso. Ovviamente, l’entusiasmo è svanito nel nulla, con l’ammissione che, ebbene sì, anche questo era un altro dei miei esperimenti strani. 
La delusione? Svanita all’assaggio di una di queste coppette di gelato, affogate nel liquore al cioccolato!   

Ingredienti:
300 gr di latte
1 tuorlo d’uovo
60 gr di tahina
10 gr di maizena (se mettete lo stabilizzante può essere eliminata)
20 gr di glucosio
50 gr di zucchero
6 gr di stabilizzante, se l’avete in casa (corrisponde a farina di semi di carrube, altrimenti farina di tapioca)

Procedimento:
Unire in un pentolino il latte, la tahina e il tuorlo. Emulsionare con un frullatore ad immersione e porre sul fuoco.
Aggiungere il glucosio e far sciogliere.  A parte mescolare insieme lo zucchero e l’amido e unire al composto di latte.

Quando il tutto inizia a bollire, spegnere ed emulsionare ancora con il mixer. Far raffreddare rapidamente il composto ponendo la pendola in acqua fredda.
Porre in frigo per qualche ora. Quando è ben freddo si può versare nella gelatiera e dopo circa 20 minuti il gelato sarà pronto. Porre nel congelatore e mescolare ogni 2 ore circa per mantenerlo soffice fino al momento di servire.

Prima di concludere, vorrei scusarmi per i problemi degli ultimi giorni. Non si aggiornano i feed o comunque si aggiornano dopo diverse ore e oggi era venuto fuori anche il problema dei commenti, adesso risolto. 
Mi scuso per i disagi e spero che presto torni tutto alla normalità! 

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.