Ho rubato io la marmellata!

-
Ebbene sì, è colpa mia! La marmellata mi serviva per fare questa torta!
E ora chi lo dici al Vischi???? 🙂
Questo perché qualche sera fa si è tenuta una deliziosissima cena a base di marmellate e mostarde, ma a quanto pare qualcuno ha avuto il coraggio di rubarne un po’, per cui erano tutti lì a chiedersi “Chi ha rubato la marmellata?”


Io! E come si fa a resistere davanti ai prodotti de Le Tamerici?

Le Tamerici, ormai conosciutissima creata da Paola Calciolari, è nata come associazione culturale e scuola di cucina e, solo dopo qualche anno è passata alla produzione di specialità gastronomiche tra cui, mostarde e confetture, tema della serata tenutasi al The Hub grazie a Carlo Vischi e all’ospitalità di tutto lo staff del The Hub e dello chef di casa Sandro Mesiti. 

Volete sapere con cosa siamo stati deliziati? 
Oltre ad un delizioso buffet, la cena è stata un susseguirsi di golosità: 

Crema di zucca con crema di Amaretto e mostarda di Albicocca. della chef Paola Bertinotti del ristorante Pinocchio di Borgomanero. Il piatto è stato accompagnato da un delizioso Spumante Brut Lugana Doc Classico Cantine Provenza.

– Composta di coniglio di cascina con confettura di cipolle rosse della baraggia novarese dello chef Piercarlo Zanotti  del ristorante Ortica di Bedizzole.  Vino Lugana docMolin 2011 Cantine Provenza.

– Risotto con pere e rosmarino e sigari di Castel Josina di Sandro Mesiti, chef di casa. Vino Valtenesi Chiaretto Roseri 2011, Cantine Provenza.

Petto d’anatra selvatica in ristretto di agrumi con scorzette di agrumi candite di Piercarlo Zanotti. Vino Garda Doc Classico Rosso Negresco 2009, Cantine Provenza.

– Infine il dessert di Paola Bertinotti: Millefoglie al cardamomo con ricotta bufalina e confettura di pomodori rossi. Vino Passito benaco Bresciano Soldorè, Cantine Provenza.

Niente male, vero???  Gli chef sono stati bravissimi e, vederli all’opera seduti ai tavoli del Ristorante attraverso la splendida vetrata della cucina del The Hub, è sempre una bella esperienza!
Ma come dicevo prima, la domanda della serata è stata “Chi ha rubato la marmellata?”  e, come ho ammesso, sono stata io a rubarla….ma avevo una buona scusa!
Questa torta è stata un’ottima scusa! 
Quadruplo cioccolato nella versione di Alice, io mi sono fermata “solo” al triplo, omettendo le scaglie sulla superficie. 
E’ la prima volta che preparo una torta vegana…o quasi visto che io ho utilizzato uno yogurt normale e non di soya, e visto il risultato penso che, possa essere un buon modo per evitare uova e burro di tanto in tanto. 
Torta sofficissima, profumata grazie alla marmellata presente nell’impasto e al limoncello sulla superficie, ricca nel gusto e con la sorpresa dei quadrotti di cioccolato ad ogni morso. Una torta da fare quando si ha voglia di una dolce coccola! Vi ho convinto? 
Di recente ho provato anche questo plum cake con la marmellata nell’impasto: fantastico!

Torta al cioccolato e marmellata (di Alice)

Ingredienti per uno stampo da 22/24 cm:
230 gr di farina 00
60 gr di fecola di patate
150 gr di zucchero
50 gr di cacao amaro
7 gr di bicarbonato
150 gr di yogurt di soia al naturale (io yogurt normale)
70 gr di olio di riso o mais
300 gr di marmellata di mandarini (io arance)
50 gr di cioccolato fondente spezzettato
un pizzico di sale
riccioli (o scaglie) di cioccolato, per decorare

Per lo sciroppo: (Io ho sostituito con limoncello)
150 gr di acqua
80 gr di zucchero
5 gr di cacao amaro 

Procedimento: 

Portare il forno a 180º e rivestire uno stampo da 24 cm di diametro con carta forno. 
Inserire nel mixer farina, fecola, zucchero, cacao, bicarbonato e un pizzico di sale. Frullare qualche istante per mescolare il tutto.
Aggiungere yogurt, olio e marmellata. 
Frullare finché il composto risulta omogeneo.
Con le lame in movimento, aggiungere 100 gr di acqua bollente.
A lame ferme, aggiungere il cioccolato spezzettato e mescolare rapidamente.
Versare il composto nello stampo, infornare e cuocere per un’ora circa, testando con uno stecchino la cottura.
Cinque minuti prima del termine della cottura mettere tutti gli ingredienti per lo sciroppo in un pentolino, portare a bollore e far cuocere per 5 minuti.
Sforacchiare con uno stecchino lungo (o uno spaghetto) il dolce appena sfornato, e versarvi sopra lo sciroppo bollente.

Una volta freddo sformare il dolce e cospargerlo con i riccioli di cioccolato.  

English Version –  Chocolate and orange marmelade cake 



Ingredients: 
230 g of 00 flour
60 g of potato starch
150 g of sugar
50 g of cocoa powder
7 g of baking soda
150 g of natural soy yogurt (plain yogurt for me )
70 g of rice or corn oil
300 g of jam mandarins (oranges for me)
50 g of chopped dark chocolate
a pinch of salt
curls (or flakes) of chocolate, to decorate

For the syrup: (I replaced with limoncello)
150 g of water
80 g of sugar
5 g of cocoa powder



Direction: 

Preheat oven to 180 º and line a mold of 24 cm in diameter with baking paper.

Place flour in a food processor, starch, sugar, cocoa, baking soda and a pinch of salt. Blend briefly to mix.


Add yogurt, oil and jam.

Blend until the mixture is homogeneous.
With the blades moving, add 100 g of boiling water.
Add the chopped chocolate and stir quickly.

Pour the mixture into the mold and bake for about an hour, test 


cooking 


with a toothpick .


Five minutes before end of cooking put all the ingredients for the syrup in a saucepan, bring to boil and cook for 5 minutes.


Riddle with holes with a toothpick (or a piece of spaghetti) the 

baked 



cake, and pour the boiling syrup.


When cold put on a plate and sprinkle with chocolate curls.


Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.