Il secondo della Vigilia: il baccalà arriganato

-
Il baccalà è sempre stato un pesce speciale per me. Non solo perchè è tipico delle feste natalizie, ma perchè in casa mia si faceva alla Vigilia o quando mio padre non c’era. Lui non l’ha mai sopportato quando invece a me è sempre piaciuto molto più di altri pesci e anche più del merluzzo stesso “non trattato”.
Il baccalà mi piace in tutte le sue forme (se penso solo a baccalà vicentino, quello anconetano o alle famose frittelline mi lecco i baffi!!), anche se nella mia infanzia è sempre stato preparato così, con l’origano e il peperoncino.
Questa, quindi, non è solo una ricetta, ma per me è LA ricetta del baccalà e in quanto tale porta con sè un po’ di ricordi, un po’ di emozioni e adesso anche un po’ dei ricordi di bambina del Natale.
Non ho immagini particolari o chissà quanto sognanti, ma solo me e la mia mamma in cucina a preparare la cena, con il camino scoppiettante e la tavola apparecchiata in soggiorno, con le luci dell’albero di Natale che si riflettevano sulla vetrata della porta e coloravano tutto l’ambiente in penombra.
Le frittelline di cavolfiore e di zucchine che profumavano l’ambiente e Bianca (la mia cucciola di pastore maremmano) dietro il balcone scodinzolante, perchè “è festa anche per loro” (Bianca e i gatti), diceva sempre la mia mamma, e con la scusa approfittava per darle qualcosina in più, qualcosa di più goloso.
Poi si cenava, magari si tornava a mangiare la frutta secca davanti al camino, contando dalla prima all’ultima portata perchè bisognava arrivare a 13, guai se non si mangiavano 13 cose!!
Tutto fino a mezzanotte, a volte anche qualche minuto prima visto che uno sbadigliava di qua e uno di là, allora aprivamo i regali, spacchettavamo tutto e poi…. era l’ora della nanna!
Però spero che ora non vi siate addormentati…. la ricetta!!! Ricetta che come quella di ieri, nonostante tipica della mia Vigilia, è iper-rapida e semplice! 

Ingredienti:
Baccalà già “dissalato” o ammollato
Peperoncino rosso in polvere
Uno spicchio d’aglio
Una foglia di alloro
Olio evo
Origano
Olive nere

Procedimento:

Tagliare il baccalà a trancetti e porre in un’ampia padella o in una pentola bassa con olio, aglio, alloro e mezzo bicchiere di acqua. Non c’è bisogno di farlo soffriggere. Far cuocere per qualche minuto, 5-10 minuti all’incirca, la cottura del baccalà è molto rapida, e poi aggiungere le olive nere (più o meno un pugno scarso per una dose per 4 persone) il peperoncino e l’origano. Lasciare insaporire ancora un paio di minuti et voilà! Pronto! 🙂

Pochissima difficoltà, ottimo gusto!  🙂

Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

16 Commenti su "Il secondo della Vigilia: il baccalà arriganato"

Il 22 Dicembre 2010 alle 08:08
Babs ha scritto:
ciao tery
approfitto della bontà del tuo piatto per passare a salutarti e a farti i miei auguri per un bellisimo natale.
un grande abbraccio!
tanti tanti auguri!
b
Il 22 Dicembre 2010 alle 08:15
Lo Ziopiero ha scritto:
...e vero ceh poi ci darai anche il menu per Natale?
:))

btw: una curiosità: perché l'hai etichettato "Finger Food"?
Il 22 Dicembre 2010 alle 09:01
Federica ha scritto:
Io così farei vigilia tutti i giorni ^__^
Un bacione bimba e tantissimi auguri di buone feste
Il 22 Dicembre 2010 alle 09:35
Cranberry ha scritto:
Semplice, buono e ottimo per la vigilia:D
Mamma ha già comperato il baccalà...domani vediamo come "intrugliarlo"!:D
Un bacione e buone feste^*^
Il 22 Dicembre 2010 alle 09:48
manuela e silvia ha scritto:
Ciao! il baccalà è un piatto regionale che però poco spesso abbiamo visto nelle tavole delle feste! la tua versione ci sembra semplice ma molto gustosa e profumata!
un'idea diversa ma tutta da riscoprire!
complimenti.
baci baci
Il 22 Dicembre 2010 alle 11:30
accantoalcamino ha scritto:
Questo "arraganamento" è davvero superveloce e presentato così è anche molto elegante..e dire che è "soltanto" baccalà ;-)
Il 22 Dicembre 2010 alle 11:19
accantoalcamino ha scritto:
Faccio dietrofront e me ne ritorno qui a ricambiare gli auguri, mi raccomando trascorri uno splendido Natale e se torni nel 2011 allora (come dicono da noi) Buona fine e buon principio
Il 22 Dicembre 2010 alle 14:50
terry ha scritto:
L'immagine clada e piena di amore di te e mamma che preparate da mangaire assieme la trovo sognante... i sogni più belli son quelli più semplici e ricchi di amore! bella e buona questa tua tavola della vigilia...un primo ed un secondo dal leccarsi i baffi! brava tesoro!
Il 22 Dicembre 2010 alle 14:51
dolci a ...gogo!!! ha scritto:
non c'è che dire veramente un piatto favoloso!!buon natale di cuore tesoro,baci imma
Il 22 Dicembre 2010 alle 14:45
Ylenia ha scritto:
Piatto splendido, degno di un secondo speciale come quello della Vigilia. Se non dovessimo incrociarci nei prossimi giorni ti faccio i miei più cari auguri. Un bacione
Il 22 Dicembre 2010 alle 15:21
°.°. PIPS .°.° ha scritto:
guarda, io amo molto il pesce e mi segno subito la ricetta! auguroni!
Il 22 Dicembre 2010 alle 16:54
Tery ha scritto:
@Babs: Grazie mille Babs! Tanti tanti auguri di buone feste anche a te! Un bacione!

@Zio Piero: Zio... è che l'avevo sbagliata l'etichetta! Grazie per avermelo fatto notare! Menù di Natale purtroppo non ce la faccio... magari per il prossimo anno! :))

@Federica: Un bacionissimo e tanti tanti auguri!!!

@Cranberry: Sicuramente sarà un ottimo intruglio! ;) Un bacione e buon Natale!!

@Manuela e Silvia: e pensare che io vedevo il baccalà come un piatto tipico delle feste... un bacio!

@Accantoalcamino: Grazie!!!! Un bacione e tanti tanti auguri anche a te.... per Natale e una buona fine e un buon inizio!

@Terry: hai ragione, lecose più belle sono anche le più semplici.... un bacione e tantissimi auguri!!

@Dolci a gogo: Grazie mille!!! Buon Natale anche a te e alla tua famiglia! Un bacione!

@Ylenia: Grazie mille!!! :)) Tanti tanti tanti auguri anche a te! un abbraccio :))

@PIPS: Spero ti piaccia! Grazie mille e tanti auguri anche a te! :)
Il 22 Dicembre 2010 alle 21:59
saretta m. ha scritto:
Adoro anche io il baccalà e lo sai come mi piace tanto ma proprio tanto?! Cotto alla brace e poi mangiato con un filo di olio evo a crudo...Per me fatto in quel modo non regge confronti...Interessantissima anche la tua proposta "preferita"...Dev'essere molto saporito fatto così e lo chiamerei alla diavola...Un bacione
Il 25 Dicembre 2010 alle 22:55
Tery ha scritto:
Saretta, il baccalà alla brace non l'ho mai mangiato!! Uhhh devo assaggiarlo!!! Proverò presto!!
Un bacione e buon Natale!
Il 14 Novembre 2011 alle 06:41
elegantissimo, non conoscevo questa versione!
Il 15 Novembre 2011 alle 10:56
Tery ha scritto:
Grazie mille Cristina :))

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *