Il tofu secondo Teri-yaki (2)

Il tofu è stata una scoperta recente. In realtà lo conosco ormai da qualche tempo e l’ho assaggiato diverse volte, ma il tofu che si acquista nei nostri supermercati è davvero immangiabile rispetto a quello consumato dagli asiatici.
Una sera, una ragazza di Taiwan (la stessa che si è divorata praticamente una torta intera) mi ha fatto assaggiare un piatto, acquistato in una rosticceria della China town milanese, a base di tofu che mi ha colpito molto. Non avrei mai pensato di dire questo parlando di tofu, ma… era davvero goloso!!!!
Così ho provato a rifarlo in casa apportando qualche modifica in base agli ingredienti disponibili e al palato.
La prima volta in cui ho tentato l’impresa avevo comperato del tufo in un supermercato classico e, per quanto il sughino istigasse alla scarpetta, il sapore del tofu non era proprio il massimo. Così avevo abbandonato l’idea di riproporlo fino a chè non fossi capitata in China town per comperare un tofu di qualità superiore.
Infatti, proprio come i nostri formaggi, il tofu esiste in una infinita serie di varietà e qualità.
Sabato mattina il caso vuole che andassi alla ricerca dell’agar agar, ingrediente diventato un “must have” da quando ho letto questo post del Cavoletto. Entrata nel Naturasì, supermercato biologico, è stato come trovarsi in un parco giochi, il paradiso culinario! Ingredienti di tutti i tipi, tutti quelli che non si trovano da altre parti….e tutto biologico!
Avete mai provato a leggere gli ingredienti di un prodotto banalissimo e ritrovarvi di fronte ad una sfilza infinita di ingredienti con tanto di contenuti incomprensibili??
Ebbene, lì gli ingredienti erano davvero pochi e tutti ben chiari! Per esempio, il tonno sott’olio… ingredienti: tonno, olio, sale. Finito!!!
La cosa triste è che mi meraviglio di trovare “solo” ingredienti naturali, quando al contrario dovrei rabbrividire all’idea di vedere E-qualcosa, sigla di qualche conservante strano, colorante o chissà che altro.  
Che dire… siamo così abituati al chimico che ormai è strana la naturalità.
Tornando alla ricetta di oggi, in questo piccolo bio-supermercato, avevano un banco frigo dedicato quasi esclusivamente alle diverse varietà di tofu! Come resistere!?
Aggiunto al carrellino e via a casa a cucinare!

Ingredienti:
500gr di tofu
1 cipollotto
1 spicchio d’aglio
2-3 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di salsa agrodolce
pepe di Cayenna (o altro peperoncino secco in polvere)
olio di semi
sale
poi il tocco italiano….
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
5-6 cucchiai di salsa di pomodoro
Preparazione:
Tagliare il tofu a cubetti e il cipollotto a rondelline. Far saltare l’aglio in pezzi e il cipollotto con l’olio di semi
Aggiungere il tofu, far saltare un attimo e poi aggiungere la salsa di soia, amalgamare bene e aggiungere la salsa agrodolce e il pepe rosso. Dopo qualche minuto aggiungere la salsa e il concentrato. Salare. Lasciar cuocere per un’oretta a fuoco medio-basso allungando con acqua quando necessario.
A questo punto servire, dopo aver preparato tanto tanto pane per la scarpetta! 
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.