La pizza rapida di pasta madre

Dopo uno splendido week end nella accogliente e imponente Barcellona, rieccomi di nuovo qui, tra i panni da stirare e le scartoffie dell’ufficio. 
Inutile dire che questa città mi ha lasciato a bocca aperta, spazi immensi, natura, arte, cultura, divertimento, un  concentrato di vitalità di cui poche città al mondo possono vantarsene. 
Ma a Barcellona dedicherò un post più avanti, magari insieme a qualche ricettina, ora invece vi faccio vedere cosa è venuto fuori dalla mia pasta madre qualche sera fa. Le sperimentazioni procedono, la voglia di inventare sempre cose nuove di certo non svanisce e la pasta madre, fino ad ora, non ha mai deluso! 
Il suo gusto è sempre di “pane buono”, mai pesante, e neanche acido nonostante sia una pasta madre molto giovane.  Ogni 4-5 giorni, ormai è certo che in tavola arriverà qualcosa realizzato con lei, la mia bella pallotta che vive e cresce nell’angolino del frigo e che mi fa compagnia ogni volta che apro lo sportello per cercare qualcosa. Anche voi come me non riuscite a starle lontano??? 
Ammirarla è una cosa che faccio praticamente ogni volta che apro il frigorifero, ehmmmm, cosa che mi capita anche non di rado con le mie belle melanzanine che crescono sul balcone…..
Non so, magari è la speranza che il mio sguardo amorevole le aiuti a crescere meglio…. che dite può funzionare?!
A parte i miei sguardi languidi ed innamorati, nell’osservarla la mia mente inizia a pensare a come quella massa gonfia e soffice possa trasformarsi in qualcosa di goloso da mangiare. 
L’ultima frontiera è stata questa….. la pizza! 
C’è bisogno che vi dica com’era o ricomincio a parlarvi di quanto sono innamorata della mia pasta madre? 🙂

Ingredienti per 2 pizze:

200gr di pasta madre
100gr di farina (io Caputo rossa)
Acqua qb (non ho misurato, ma l’importante è ottenere una palla soda)
1 cucchiaino di sale

Procedimento:

Impastare la pasta madre con la farina e l’acqua, infine aggiungere il sale. Formare una palla e lasciar lievitare per 4 ore. 
Trascorso questo tempo scaldare il forno al massimo con pietra refrattaria posta in alto, ad una decina di centimetri dal grill. Una volta ben caldo accendere il grill e iniziare a formare le pizze. 
Dividere in 2 l’impasto e stendere le pasta come una normale pizza, premendo con le dita e spingendo la pasta verso l’esterno, in modo da formare man mano un cerchio sottile e con i bordi leggermente più consistenti (insomma… una pizza!).
Condire a piacere (io pomodoro, pecorino, ‘nduja e cipolla… pesantuccia, ma che buona!! Oppure con acciughe, origano e olive nere) e infornare quando il grill è acceso. 
La pizza si cuocerà in 4-5 minuti. Servire subito. 
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.