La straccianutella

-
Una sera, dopo cena, mangiando il gelato alla zuppa inglese, dicevo al mio ragazzo che, finito questo gusto, gli avrei preparato la sua amata stracciatella.
Una chiacchierata piuttosto normale per casa nostra, considerando che una buona parte del mio tempo libero lo trascorro in cucina. Altrettanto normali sono le variazioni che spesso troviamo insieme, parlottando delle ricette che ho intenzione di preparare e dei modi per renderle più adatte al nostro gusto o al suo, poco verduriero e legumino com’è. 🙂 
Quella sera lì, però, mentre lui era intento a mescolare la nutella alla zuppa inglese, ha trasformato il suo gelato preferito, la stracciatella,  in qualcosa di ancora più goloso e soprattutto, più simpatica e giocosa.
E come dire di no ad un grande bimbo che ti chiede la “straccianutella”??? 

Ingredienti: 
300 gr di latte intero
250ml di panna
Un albume montato a neve
50gr di glucosio
100gr di zucchero (io ho usato quello di canna)
1 cucchiaino di maizena
2 cucchiani di miele 
Nutella 5-6 cucchiai
Procedimento:
Scaldare il latte e la panna fino a farla sobollire. Far sciogliere lo zucchero e il glucosio. Spegnere e lasciare intiepidire. Una volta tiepido aggiungere il miele (se non piace aumentate la dose di glucosio perchè si sente il gusto nel gelato) e farlo sciogliere. Scioglirere in un goccio di acqua la maizena e aggiungerla al latte. A parte montare a neve l’albume e amalgamarlo al composto ormai freddo. Riporre la crema in frigorifero e lasciarla riposare per qualche ora (12 ore sarebbe meglio).
Passare il composto in gelatiera e dopo 15-20 minuti dovrebbe essere fatto, se supera quel tempo e non si monta allora è inutile continuare. In un contenitore formare degli strati alternando un po’ di gelato e qualche cucchiaio di nutella, continuando fino al termine degli ingredienti.
Riporre il tutto nel congelatore.
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.