La torta di Maria: ciambella con bagna all’uva fragola

-
Ho conosciuto Maria quest’estate per un evento speciale, un incontro con altri foodblogger e appassionati di cucina da Piero, nella sua bellissima Fattoria San Sebastiano. Quel giorno l’atmosfera è stata allegra, sana, gioiosa. Eravamo lì come se ci conoscessimo da sempre. 
Oltre ai food blogger, c’era anche Maria, una appassionatissima di cucina che delizia me e tutti i suoi amici anche a distanza, riempiendoci di foto e pensieri dolcissimi. 
Una dolcezza che la caratterizza e che si percepisce subito quella di Maria, una persona solare e generosa che rimane per forza nel cuore 🙂 
Tra le tante ricette che ci ha mostrato su facebook, c’era anche questa ciambella,  una ciambella con bagna ai mirtilli che vi presento oggi in una versione leggermente rivisitata.
Dopo aver visto questa ricetta, ho ricevuto in dono un cestello di uva fragola che ha messo in moto subito la mia testolina, alla ricerca della ricetta perfetta che potesse permettermi di sfruttarla al meglio.
Il lavoro mentale mi ha condotto senza troppe difficoltà alla ciambella di Maria che aveva svegliato la mia gola già al primo sguardo. 
Maria, che ne dici di aprire un blog anche tu?? 
Almeno non sarei costretta a chiederti la ricetta per ogni foto che pubblichi! 🙂

Ingredienti per una tortiera da 20 cm:
200 g di farina
70 g burro
3 uova
mezza bustina di lievito
3 cucchiai di zucchero
latte qb
una presa di sale

Per la bagna:
300 g di uva fragola
100 g di zucchero
 2-3 cucchiai di acqua
qualche goccia di limone

Procedimento: 

Ammorbidire il burro morbido con lo zucchero, unire le uova e montare con una frusta elettrica. Unire la farina, il sale e amalgamare. Unire il lievito sciolto in un dito di latte. 
Se l’impasto risulta troppo denso, aggiungete un filo di latte fino a raggiungere una consistenza cremosa. Tagliate in 2 qualche acino di uva fragola, eliminate i noccioli e tenete da parte. 
Versate il composto in uno stampo da ciambella e, sulla superficie disponete gli acini, schiacciandoli leggermente nell’impasto. Fate cuocere in forno a 180°C per circa 30 minuti, fino a doratura. 
Lasciate raffreddare su una gratella. 
Lavate l’uva fragola e mettetela in una pentola insieme allo zucchero, il limone e l’acqua. Fate cuocere finché la frutta si spappolerà e si ridurra in marmellata. A questo punto passate con un passaverdura manuale il tutto, in modo da ottenere una crema liscia. 
Quando la torta sarà completamente fredda, versarvi sopra la marmellata di uva fragola prima di servire. 

English Version –  Ring Shaped Cake with sweet grape cream

Ingredients: 

200 g of flour
70 g butter
3 eggs
half a bag of yeast
2 tablespoons sugar
milk as needed
a pinch of salt


For the syrup:
300 g of strawberry grapes
100 g of sugar
2-3 tablespoons of water
a few drops of lemon



Direction: 

Soften the butter with the sugar, add the eggs and whip with an electric mixer. Combine flour, salt and mix. Combine the yeast dissolved in a drop of milk.
If the mixture is too thick, add milk until they reach a creamy consistency. Cut in two a few grapes grape, remove the kernels and set aside.
Pour the mixture into a loaf cake and, on the surface you have the grapes, crushing them lightly into the dough. Bake at 180 ° C for about 30 minutes, until golden brown.
Let cool on a wire rack.

Wash grapes and place in a saucepan with the sugar, lemon and water. Cook until the fruit is mashed and it will reduce jam. At this point passes with a manual mill the whole, to obtain a smooth cream.
When the cake is completely cool, pour the strawberry grape jam before serving.
Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

19 Commenti su "La torta di Maria: ciambella con bagna all’uva fragola"

Il 5 Novembre 2012 alle 06:30
Federica ha scritto:
La sensazione che ho con quella bagna sopra è che tagli una fetta...poi un'altra...un'altra ancora...e...ops! La ciambella non c'è più! Un bacione, buona settimana
Il 5 Novembre 2012 alle 07:40
Sara ha scritto:
la classica torta che "buca lo schermo"....brava Maria e brava tu che l'hai reinterpretata a modo tuo :)! Buon giornata TEry
Il 7 Novembre 2012 alle 09:13
Teresa Balzano ha risposto:
Effettivamente quella cremina la rende molto invitante :D
Il 5 Novembre 2012 alle 08:35
Ale ha scritto:
che invitante!!!!!!!!
Vorrei invitarti al mio contest che inizia oggi:
http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html
Spero che parteciperai!!!!
Ale
Il 7 Novembre 2012 alle 09:33
Teresa Balzano ha risposto:
grazie mille Ale, vengo a dare un'occhiata subito!
Il 5 Novembre 2012 alle 08:16
Stefania Orlando ha scritto:
MAmma che meraviglia!!!
Il 5 Novembre 2012 alle 09:09
Kappa in cucina ha scritto:
Wow ma è bellissima e troppo golosa...colore stupendo..gnammy! buona giornata cara!
Il 5 Novembre 2012 alle 10:13
accantoalcamino ha scritto:
Quella bagna mi manda in solluchero :-D Buona settimana :-)
P.S. per Maria, apri il blog così veniamotutte a far colazione-pranzo e cena da te :-)
Il 7 Novembre 2012 alle 09:49
Teresa Balzano ha risposto:
mi piace il tuo PS :)
Il 5 Novembre 2012 alle 10:43
tiziana festa ha scritto:
stupendissimissima!!!!!!!!!!!
brava Maria... e bravissima Teresa che l'hai pubblicata!!!!!!!!
Il 5 Novembre 2012 alle 11:59
Valeria ha scritto:
toh, anch'io ho fatto una torta all'uva, di quella moscata però perchè della fragola qui a Londra nemmeno l'ombra, ma quanto mi è piaciuta. Oh, ora rimpiango di non averne tenuta un po' da parte per farci questa bagna che sembra proprio meravigliosa.
Il 7 Novembre 2012 alle 09:54
Teresa Balzano ha risposto:
Devo dire che la tua torta con uva moscata anche senza bagna risulta molto molto invitante!! :D
Il 5 Novembre 2012 alle 13:07
Marina ha scritto:
La bagna sopra ha un non so che di delicato e proibito allo stesso tempo... ;) Brava Maria e brava tu, ma questo ormai è risaputo! Ti abbraccio forte e aggiungo che anche per me è stato un piacere conoscerti e trovarti tal e quale a come ti avevo immaginata: deliziosa, competente e Brava (con la b maiuscola!) Bacio
Il 7 Novembre 2012 alle 09:56
Teresa Balzano ha risposto:
Grazie mille Marina, sei veramente carinissima :*******
mi fai sciogliere!!! ^__^
Il 5 Novembre 2012 alle 18:23
Anna Luisa e Fabio ha scritto:
L'adoro, per il suo profumo così particolare, per il modo di mangiarla, per la consistenza, per l'esserci solo in un limitato periodo di tempo.
Sabato sono passato vicino ad un vitigno di uva fragola e sono stato rapito letteralmente da quell'odore così piacevole.
Sulla ciambellina deve essere di-vina (perdonami^^).
Fabio
Il 7 Novembre 2012 alle 09:48
Teresa Balzano ha risposto:
uhmmmm immagino che attrazione con quel profumo...e anche la bellezza del vitigno davanti agli occhi!!
ahahahhahaah la battuta ci stava tutta :P
Il 8 Novembre 2012 alle 21:40
MetalFimo2 ha scritto:
questa ciambella é proprio invitante , peccato che io non ci sono ,mi accontento della foto , brava se ti va passa da me www.metalfimo2.blogspot.com
Il 14 Novembre 2012 alle 19:29
Milen@ ha scritto:
E' un dolce più che voluttuoso: questa ricetta di Maria mi era sfuggita ....
Il 16 Novembre 2012 alle 15:59
lalexa ha scritto:
mmm che bontà.la provo!
lalexa

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *