Moscardini e patate in umido e cose da ricordare.

-
Ottobre, mese importante per tante cose. 
Il mio onomastico e il mio compleanno (evviva la modestia!), la giornata mondiale del pane e poi, il mese in cui tutti cerchiamo di far ricordare al mondo di prendersi cura di sè, perché lì, dietro l’angolo, c’è una malattia violenta ed invasiva che può prenderci, impossessarsi del nostro corpo e portarci al declino. 
Brutto modo per iniziare? Brutto se lo si vede dal punto di vista della morte, della sofferenza, ma positivo se si pensa al punto di vista del Nastro Rosa, campagna che invita le donne a prevenire.
Nella mia famiglia ho visto tante persone morire di cancro, tante. E mi è capitato anche di sentir dire: “Se non si fosse trascurato le cose non sarebbero così. Se fosse arrivato prima….”.
Ecco, arriviamo prima… non lasciamoci fregare!
Intanto, però, oltre ai giusti controlli medici, è importante avere uno stile di vita che aiuti il nostro corpo a non ammalarsi. Questo possiamo farlo ogni giorno semplicemente scegliendo una alimentazione sana: ricca di verdure, legumi, pesce…. basta poco per proteggerci!
Quindi oggi, per rimanere in tema, beccatevi questo moscardino…ricco di omega 3 e, non da poco, una vera delizia!

La ricetta originale di questi moscardini viene da Paoletta. Guardavo quei moscardini con patate da taaanto tempo e finalmente sono riuscita a farli!

Ingredienti:
1/2 kg di moscardini
250 gr di pomodori in pezzettoni
1 spicchio d’aglio
Mezza cipolla
Olio evo
Sale
Peperoncino
Prezzemolo
Patate 2-3 

Procedimento:

Tritare l’aglio e la cipolla finemente e farle rosolare insieme al peperoncino e un po’ di prezzemolo nell’olio. Aggiunge i moscardini lasciandoli in pezzi grossi e le patate, far rosolare e salare. A questo punto, aggiungere il pomodoro e ancora un po’ di prezzemolo.

Cuocere per circa 45 minuti – un’ora finché i moscardini non sono teneri. 

English Version

Ingredients:

1 / 2 kg eledone
250 g of tomatoes in chunks
1 clove of garlic
half an onion
Olive Oil
Salt
Chilli
Parsley
Potatoes 2-3 



Directions:
Mince the garlic and onion finely and fry them with pepper and a little of parsley in oil. Add the eledone chopped into big pieces and then the potatoes. Season with salt and saute until the water of eledone dries.
At this point, add the tomatoes and a little more parsley.
Bake for about 45 minutes – an hour on a low flame, until the eledone is tender.

Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

23 Commenti su "Moscardini e patate in umido e cose da ricordare."

Il 19 Ottobre 2011 alle 06:44
Benedetta Marchi ha scritto:
Mia cara Tery, hai ragione, purtroppo oggi il cancro colpisce molte persone e non sempre l'uomo riesce a sconfiggerlo. Quindi preveniamolo! (fin dove possiamo) e sì, con una sana alimentazione e tanto sport! Questi tuoi moscardini sono proprio un bel modo di cominciare! :) un abbraccio e buona giornata
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:32
I Viaggi del Goloso ha scritto:
Qui c'è da ingolosirsi parecchio ...
Ciao Tery ...
Un saluto dai viaggiatori golosi ...
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:46
Valentina ha scritto:
piatto favoloso...e con questo tempaccio stasera non so cosa pagherei per trovarlo!!!
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:47
saretta m. ha scritto:
Parole giuste le tue! E mi piace il tuo parlare del mese in rosa, senza rosa ma con una ricetta che può aiutare a capire l'importanza di una sana alimentazione! Golosissimo piatto! Un bacione
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:46
Eh, sì, ottobre è un mese ricco, di appuntamenti personali e non anche per me. Grazie per aver ricordato questa importante iniziativa e per aver condiviso questo piatto di mare (ma anche un po' di terra)! :)
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:21
Federica ha scritto:
Hai fatto bene tesoro a ricordare l’importanza della prevenzione. Ma sarebbe importante anche che la prevenzione fosse affidabile e non si arrivasse al punto di sentirsi dire “è tutto a posto, solo una cistina” e poi a distanza di solo un mese “ non c’è più niente da fare”!!! Mi chiedo sempre più spesso in che mani siamo!
Mi sento più sicura nelle tue mani in cucina, la tua cocotte di moscardini fa gola anche di prima mattina. Il massimo accompagnata da pane fatto in casa per la scarpetta :D! Un bacione, buona giornata
Il 19 Ottobre 2011 alle 06:24
annaferna ha scritto:
ciao Tery
qui da noi si dice "gli auguri valgono 7 giorni" quindi auguri per l'onomastico e anche per il compleanno passato o a venire!
per il mese della prevenzione sono solidale.

ottima ricetta io li adoro i moscardini solo, che data l'abbondanza di polpi che il capitano mi porta ,li mangio di rado (sarebbe un controsenso comprarli non credi )
ma a volte capita quindi salvo la tua ricetta
baci
Il 19 Ottobre 2011 alle 07:16
E' vero, la premessa del tuo post oggi è molto triste ma ci invita a riflettere ed è doveroso farlo per il bene nostro e dei nostri cari!
Ottima la preparazione..davvero molto gustosa..Grazie ^.-
..e il tuo compli? E' già passato o ancora no...?!
Il 19 Ottobre 2011 alle 07:28
Stefania ha scritto:
Che ricetta gustosa, complimenti ciao
Il 19 Ottobre 2011 alle 08:19
Vevi ha scritto:
Che bel piatto!!Ottimo modo per ricordare la prevenzione... molte volte sottovalutiamo la cosa, evitando i medici come la peste e penso che nessuno possa biasimare nessuno, di questi tempi!
Comunque il fatto rimane, la prevenzione salva la vita!

Vevi :)
Il 19 Ottobre 2011 alle 12:12
Claudia ha scritto:
Che bel piatto, saporito e calduccino è perfetto per questa stagione! E che bel post...ammiro queste iniziative e queste propagande salutiste perchè è sempre meglio spendere una parola in più sulla prevenzione che tacere!
Il 19 Ottobre 2011 alle 15:21
Fico e Uva ha scritto:
Le tue parole mi fanno riflettere... sono molto ferita da questo argomento ma anche molto sensibile.
Grazie e a presto.
Uva
Il 19 Ottobre 2011 alle 16:55
Titti@CuisineOblige ha scritto:
La prevenzione è la nostra migliore arma. Cominciamo con questi moscardini che fanno bene al corpo e all'animo ! Bacioni
Il 20 Ottobre 2011 alle 04:19
Max ha scritto:
Prevenire è meglio che curare...frase celebre...e dinanzi a questo moscardino come la mettiamo??? prevengo...segno la ricetta...ciao cara...
Il 20 Ottobre 2011 alle 07:04
Cey ha scritto:
Hai fatto bene a scriverne =) Non è un argomento facile da trattare ma sei riuscita a farlo molto bene =)
Il 20 Ottobre 2011 alle 10:35
accantoalcamino ha scritto:
Brava Tery, sai usare e dosare le parole alla perfezione, riesci a rendere tutto "leggero". Ti abbraccio :-)
E per essere ancor più leggera mi "becco" 'sto moscardino con gli omega3
Il 20 Ottobre 2011 alle 12:22
Kiara ha scritto:
Tesoro ma è semplicemente una ricetta squisita e deliziosa! Complimenti, sei stata bravissima! Un bacione e buona giornata! ;-D
Il 20 Ottobre 2011 alle 14:56
Vera ha scritto:
E' importante ricordare che la Prevenzione è una grandissima opportunità,e tu l'hai fatto in modo perfetto! Buonissimi questi moscardini,io ho una ricetta tramandata da mia nonna ma senza patate!!Proverò anche la tua!!
Vera
Il 21 Ottobre 2011 alle 09:15
Tery ha scritto:
Federica, quello che dici è giustissimo....e data la mia esperienza ospedaliera con i familiari ammalati, ti dico che è una cosa capita molto spesso. Rabbrividisco ancora al pensiero.

Annaferna, grazie mille!! Gli auguri sono sempre validi e fanno sempre bene! :D

Uva, come ti capisco..

Max, mi hai fatto troppo ridere! :PPP

Libera, sul tema ho dovuto imparare ad esser leggera :)

Tutti, grazie mille di esser passati e.... speriamo di essere un buon esempio per gli altri! :))
Il 21 Ottobre 2011 alle 23:43
ilcucchiaiodoro ha scritto:
Semplice ma d'effetto e "vero"così lo definirei questo tuo post! Mi dipiace che tu abbia visto da vicino persone soffrire e combattere con brutti mali,per questo credo che la tua testimonianza vale più delle altre.... Devo ammettere che il blog personalmente è servito anche a questo,a fare in prima persona controlli e prevenzione,grazie per averne parlato.
E cosa dire su questo piatto,che è "buono" al 100%
Il 21 Ottobre 2011 alle 23:47
Mariabianca ha scritto:
Ciao Tery,stavo andando a letto quando,prima di spegnere il computer,ho visto la tua ricetta.Non posso non scriverti due parole anche perchè è veramente tanto tempo che non ci sentiamo.
Ottima ricetta,ti abbraccio e ti auguro buona notte.
Il 22 Ottobre 2011 alle 16:55
Mamma Papera ha scritto:
Sono passata giusto in tempo per leggerti, augurarti bon weekend e dirti che il tuo post è di una sensibilità che mi ha toccata molto..baci!!ahhh, dimenticavo..la ricetta è da provare:))
Il 2 Novembre 2011 alle 09:16
Tery ha scritto:
Donatella, sono contenta delle tue parole anche perchè sei la testimonianza che tutti i nostri post servono a qualcosa e non sono solo parole al vento!

Mariabianca, sei un tesoro, grazie mille di esser passata! un grande abbraccio!

Alessandra, grazie mille!! :)))

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *