Panna cotta al latte condensato

Ci sono cose che ormai è abitudine che io dimentichi in dispensa per mesi. Una tra queste è il latte condensato. Per fortuna ha scadenze più o meno infinite! Stile tonno in scatola. Il paragone con il tonno ormai ce l’ho in testa da quando ha iniziato a serpeggiare per il web quella stupidissima battuta: “Il mondo non può finire nel 2012. Il tonno mi scade nel 2014!” o qualcosa del genere. Sta di fatto che ora dovete sorbirmi me che ve la riporto e che vi parlo di scadenze!
Forse è meglio cancellare questa piccola parentesi e passare al succo del discorso…. vasetto di latte condensato scovato in dispensa, associato alla necessità di preparare un dolce per una cena tra amici è stata la base per la nascita di questa panna cotta.
Magari ho inventato l’acqua calda, ma non avevo mai pensato di fare la panna cotta con il latte condensato prima d’ora.
La panna cotta è un dolce che mi piace particolarmente. Fresco, variabile in base alle voglie e all’umore, mette sempre d’accordo tutti. Frutta, caramello, cioccolato, ma anche con crema di cassis, semplicemente marmellata o qualunque cosa vi passi per la testa, riesce sempre a soddisfare il proprio gusto.
Il fatto che sia anche piccolo e particolarmente scenico, lo rende un dolce per me perfetto. Facile da realizzare, jolly per tutti i gusti e anche d’effetto?? 
Un dolce passepartout.  

Ingredienti:
200 gr di latte condensato
200gr  di panna fresca
100 gr di latte
2 fogli di colla di pesce
70gr di zucchero (*Gabriele, uno dei lettori del blog, trova che lo zucchero sia eccessivo e che possa essere completamente eliminato. Valutate quindi l’aggiunta dello zucchero in funzione dei vostri gusti)

Per la crema al cioccolato:
50 gr di cioccolato fondente
Acqua qb

Procedimento: 
Mettere la colla di pesce in acqua fredda per 5 minuti. Scaldare, senza portare a bollore, il latte, la panna e il latte condensato. Aggiungere lo zucchero e farlo sciogliere. Quando caldo, strizzare la colla di pesce e farla sciogliere nella panna calda. Versare il composto negli stampini da panna cotta e porre in frigo per almeno 4 ore. 
Prima di servire, fondere il cioccolato fondente mista a qualche cucchiaio di acqua. Se necessario aggiungere altra acqua, fino ad ottenere un composto liscio e che rimanga semi liquido una volta versato sulla panna cotta.
Quando sarà il momento di servire, passare gli stampini per un attimo in acqua calda e sformare su un piatto. Versare qualche cucchiaio di cioccolato ormai freddo e servire. 
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.