Puccia con tonno crudo - Peperoni e Patate

Puccia con tonno crudo

- - - -

La puccia con tonno crudo è un antipasto di mare o un finger food perfetto per un aperitivo in buona compagnia.

Potete scegliere di portarlo in tavola come fosse una entrée oppure servirli durante un fresco buffet.

Sfrutto così anche gli ultimi pomodori che offre l’orto salutandoli fino alla prossima stagione.

Tuttavia, se i pomodori fanno parte dei vostri irrinunciabili tutto l’anno, allora durante l’inverno potrete preparare questo ripieno utilizzando varietà invernali come:

  • Pomodoro Camone: disponibili sul mercato da dicembre a giugno
  • Pomodoro Marinda: raccolto da gennaio a maggio.

Per quanto riguarda il tonno ho utilizzato il Tonno Balfegò di Longino & Cardenal di cui vi ho parlato ampiamente nel post dedicato agli Spaghetti con crema di cipolla di Tropea, tonno rosso e terra di capperi.

La puccia con tonno crudo, utilizzando una materia prima così pregiata, risulta un boccone davvero gourmet pur nella sua semplicità.

 

La puccia pugliese

Per quanto riguarda il guscio esterno ho scelto di preparare questo pane tradizionale della Puglia, più precisamente del Salento. Si tratta di un panino da street food, solitamente farcito con gustosi ripieni tipici, come le polpette o anche lo spezzatino di cavallo.

Questo panino è caratterizzato da un guscio fragrante e un interno vuoto che consente di accogliere gustosi companatici.

Per la mia versione finger food ho preparato delle pucce mignon che si gustano in pochi bocconi.

Una idea simpatica e divertente per le serate in buona compagnia!

Puccia con tonno rosso crudo

Porzioni20 porzioni
Tempi90 min
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento
1

Per la puccia

Unite le farine in una terrina o nella planetaria.

Fate sciogliere il lievito nell’acqua e poi aggiungetelo alle farine.

Iniziate a lavorare e poi aggiungete l’olio e il sale. Impastate rapidamente il tutto, poi coprite e lasciate riposare per 30 minuti.

Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e date un giro di pieghe a libro. Poi formate una palla e tiratela tra le mani per tendere la superficie.

Mettete in una ciotola, coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio. Il tempo necessario varia a seconda della temperatura esterna. Per me sono state necessarie 3 ore.

 

Al raddoppio riprendete l’impasto e dividetelo in parti da 25 g l’uno. Con questa dose verranno fuori circa 20 piccole pucce salentine. Coprite e lasciate lievitare per circa 2 ore, fino al raddoppio.

Formate delle palline e poi stendete ognuna in un disco spesso circa mezzo centimetro.

 

Posizionate una teglia alla base del forno e accendete alla massima temperatura: di solito è 250 °C, ma se avete un forno più potente potete benissimo arrivare 280 °C.

Quando sarà ben caldo infornate le pucce e attendete fino a quando queste saranno ben gonfie e dorate. Ci vorranno all’incirca 5 minuti.

 

2

Per il ripieno di tonno

Innanzitutto, se vi piace, potete preparare la terra di capperi come mostrato in questo post.

Se invece preferite utilizzare i capperi freschi procedete mettendoli a bagno per un paio d’ore. Poi fateli sgocciolare e asciugateli con un telo.

A questo punto tritateli grossolanamente a coltello.

 

Tagliate il tonno in cubi di circa 2 centimetri per lato e infilateli su uno stecchino che aiuterà a tenere fermo il ripieno. Saranno poi i commensali a toglierlo per gustare la puccia.

 

Tagliate i pomodorini a pezzetti e tritate la cipolla rossa.

A questo punto componete la vostra puccia: tagliate le pucce a metà e inseritevi al centro gli spiedini. Aggiungete una foglia di lattuga e poi al centro lo spiedino di tonno. Unitevi poi i pomodori, la cipolla, i capperi e completate con un filo d’olio.

La puccia così preparata è un ottimo finger food per un buffet in buona compagnia.

 

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *