Risotto al pomodoro, gamberi rossi e capperi fritti - Peperoni e Patate

Risotto al pomodoro, gamberi rossi e capperi fritti

-

Un primo piatto perfetto per la bella stagione, il risotto al pomodoro con gamberi rossi crudi e capperi fritti sa di estate e vacanze al mare!

Questa ricetta è un inno alla cucina mediterranea del sud Italia, dove sono protagoniste eccellenze della gastronomia, come i pomodori, i gamberi rossi e i capperi.

Il risotto al sugo poi è un classico piatto che abbraccia tutte le stagioni, modificandosi con l’aggiunta di ingredienti sempre diversi!

Io, ad esempio, ho optato per dei freschissimi e carnosi gamberi rossi, utilizzati a crudo per esaltarne l’inconfondibile sapore!

Ho aggiunto poi i boccioli dei fiori di una pianta selvaggia e bellissima, il cappero. Diffusissimo al sud dove cresce spontaneamente, questo cespuglio ama l’aria di mare e il sole.

Lo si trova su rocce o muri a secco, lì dove mai pensereste di veder crescere una pianta. I suoi fiori sono bellissimi, ma prima di sbocciare, se raccolti in tempo, sono piccoli boccioli verdi, che conservati sotto sale o sott’olio, danno vita a un ingrediente saporito e dal gusto inequivocabile.

I capperi in cucina infatti sono una vera e propria arma segreta, dall’aroma sapido e deciso, perfetto per insaporire sughi, carne e pesce.

Io li ho fritti per aggiungere un elemento croccante alla cremosità del risotto e dei gamberi e dare un tocco di verde al piatto.

Una ricetta semplice che esprime tutta la ricchezza di una cucina all’apparenza povera, ma fondata su storiche tradizioni alimentari. 

Il risotto al pomodoro, gamberi rossi e capperi fritti è un primo piatto di mare perfetto per pranzi e cene speciali, da preparare con zero stress e da mangiare con tutto il piacere del mondo!

Un altro primo a base di pesce? Provate il Risotto al limone con polvere di teste di gamberi rossi.

Risotto al pomodoro, gamberi rossi e capperi fritti

Porzioni4 porzioni
Tempi30 min
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento

Sciacquate i capperi, asciugateli con cura e poi friggeteli in olio bollente fino a quando diventeranno croccanti. 

Tagliate la coda dei gamberi rossi per ottenere una tartare, condite con un filo d’olio e un pizzico di fior di sale. 

Tritate finemente lo scalogno e lasciatelo stufare dolcemente con una noce di burro fin quando diventerà trasparente. 

In una padella a parte fate tostare il riso fino a quando sarà ben caldo e lucido. Aggiungetelo allo scalogno, sfumate con il vino bianco e nel frattempo fate sciogliere il concentrato di pomodoro in un mestolo di brodo.

Poi, quando il vino sarà evaporato, aggiungetelo al riso. Mescolate e unito altro brodo quando il precedente si sarà asciugato.

Continuate così fino alla completa cottura del riso. Al termine della cottura fate mantecare con il burro.

Lasciate riposare per 5 minuti prima di servire.

Servite il risotto completando ogni piatto con un cucchiaio abbondante di tartare di gamberi e con una manciata di capperi fritti. 

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.