Scaloppine cinesi

-
Ieri, tornando a casa dall’evento organizzato da Assobirra in relazione alla ricerca sul frigorifero, pensavo tra me e me “Ma quanto è bello avere uno stimolo continuo per creare nuove ricette, sperimentare, creare abbinamenti, ecc. ecc.”
Una sfida continua che mi fa porta ad arrovellarmi ogni volta  su qualcosa di nuovo, come ad esempio la differenza tra fondo di cottura e fondo di cucina: non sapete di cosa si tratta? Vi rimando da Elisa per la spiegazione dettagliata!


Se non si fosse ancora capito, anche questo mese è arrivato il momento dell’MT Challange che questo mese ci ha messo alla prova con una ricetta di base della nostra tradizione, le scaloppine.

Sembra facile, ma non è affatto scontato realizzare delle scaloppine degne di questo nome!!
Per l’occasione io ho pensato di tirare fuori dal cappello una chicca della cucina asiatica di cui già vi avevo parlato in questo post, cioè l’uso della fecola come panatura.
La fecola, rispetto alla farina, ha il fantastico vantaggio di riuscire a creare una salsa densa, cremosa e trasparente, senza troppi artifici. E’ sufficiente lei e un condimento a vostra scelta e il fondo di cottura è fatto!
Mi dispiace che la foto non rende affatto la bellezza della crema, ma fidatevi, è veramente da provare!
Per il condimento ho pensato sempre a qualcosa di asiatico e, dato che queste scaloppine mi hanno fatto tornare in mente il delizioso carpione tipico del Giappone, ho associato il contorno tipico di questo carpione: una semplice insalatina di carote e sedano condita con olio, aceto e salsa di soya.
Lasciatela riposare mezz’oretta prima di mangiarla per farla insaporire bene. E’ deliziosa!



Ingredienti per 2 persone:
2 fettine di lonza di maiale
Fecola di patate
Mezzo bicchiere di saké
2 cucchiai di salsa di soia
1 noce di burro


Per il contorno:
1 carota
1 finocchio
1 costa di sedano
1 cucchiaio di salsa di soia
Olio e aceto


Procedimento: 

Con il batticarne schiacciare la lonza in modo da ottenere fettine sottili. Passarle nella fecola.
Nel frattempo sciogliete il burro, poi unitevi la carne ben pulita dalla fecola in eccesso e fatela rosolare da entrambi i lati.
Togliete dalla pentola e tenetela da parte.
Sfumate il fondo con il sakè, poi unite la salsa di soia e far amalgamare bene il fondo di cottura.
Spegnete e unitevi la carne. Lasciate riposare mezz’oretta prima di servire.
Al momento di scaldarla per portarla in tavola unite un po’ d’acqua. Vedrete che si formerà un sughino denso, delicato, trasparente, perfetto.  Tutto grazie alla fecola!
Per l’insalata:
Tagliare a listarelle le verdure mondate. Porle in una ciotola e condirle con aceto, olio e salsa di soia, mescolare e lasciare riposare mezz’oretta prima di servire.

 

English Version –  Chinese scallops
Ingredients: 

2 slices of loin of pork
Starch
Half a glass of sake
2 tablespoons soy sauce
1 knob of butter


For the garnish:
1 carrot
1 fennel
1 rib of celery
1 tablespoon soy sauce
Oil and vinegar



Direction: 

Tap the loin w
ith a meat mallet

  to obtain thin slices. Dip them in flour.

Meanwhile, melt the butter, then add the meat and brown on both sides.
Remove from pan and keep it aside.
Soften the butter with rice wine, then add the soy sauce and mix well to make the sauce.
Turn off and add the meat. Let stand half an hour before serving.
When warm it to bring to the table, add a bit of water. You will see that there will be a dense sauce, delicate, transparent, perfect. All thanks to the starch!
 
For the salad:
Cut the vegetables into strips trimmed. Place them in a bowl and season with vinegar, oil and soy sauce, stir and let stand half an hour before serving.
 
 
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

22 Commenti su "Scaloppine cinesi"

Il 20 Giugno 2012 alle 05:25
Stefania Orlando ha scritto:
Veramente particolari, Tery, ed invitantissime!
Il 20 Giugno 2012 alle 06:40
Kittys Kitchen ha scritto:
che idea geniale fare le scaloppine con il saké e la salsa di soia. Vado a curiosare per scoprire la differenza tra fondo di cottura e fondo di cucina, cosa che ignoro!
Il 20 Giugno 2012 alle 07:41
Zonzo Lando ha scritto:
Strabuone che sughettino perfetto!
Il 20 Giugno 2012 alle 08:32
Elisa ha scritto:
Rende, rende eccome la tua foto! Queste scaloppine sono spettacolari! Con quella salsina scura, orientale, così saporita solo a pensarla...e poi sono d'accordo con te sulla fecola: io la uso spesso per addensare le salse e a differenza della farina non fa grumi e conferisce un aspetto limpido e lucido. Complimenti! :)
Il 20 Giugno 2012 alle 08:44
Kappa in cucina ha scritto:
Bellisime! mi piacciono tantissime! molto particolari! buona giornata
Il 20 Giugno 2012 alle 08:40
Rosaria ha scritto:
davvero molto particolare la panatura con la fecola...effettivamnete addensa meglio...da provare!
Il 20 Giugno 2012 alle 08:13
Murzillo Saporito ha scritto:
E invece si vede che la salsa è perfetta.....
Il 20 Giugno 2012 alle 09:44
Memole ha scritto:
Sfiziosissime!!!
Il 20 Giugno 2012 alle 09:15
Leivinvita ha scritto:
E' proprio vero che non si finisce mai di imparare! Sarà che ho un debole per la cucina asiatica ma le trovo davvero invitanti ed il contorno ci sta benissimo ;)
Valentina
Il 20 Giugno 2012 alle 09:56
dauly ha scritto:
credo che ti ruberò il segreto della fecola e non lo abbandonerò mai più!
e mi sa che ti ruberò l'intera ricetta, la adoro!
Il 22 Giugno 2012 alle 10:24
Teresa Balzano ha risposto:
:D
Il 20 Giugno 2012 alle 15:51
Alessandra Gennaro ha scritto:
Te l'hanno già detto in tante, ma quando ce vo'... rende, la foto, eccome se rende! e rende anche la composizione del piatto, così essenziale, così pulita, così orientale, per dirla con un unico aggettivo.
Mai usata la fecola nella panatura, mentre è un must per addensare le salse: la preferisco addirittura alla farina di riso, che a me non cuoce mai e lascia sempre un po' di micro-grumi. Ovvio che, dopo questa ricetta, passerò ad usarla anche al posto della farina, per impanare le scaloppine.
Sul resto, non posso che dirti le cose di sempre- e cioè che la tua bravura si esalta nella semplicità. E che la semplicità si sublima nella tua bravura. Il che, come è noto, non è propriamente da tutti.
Grazie a te, per tutti gli stimoli che ci rimandi, ogni volta
ale
Il 22 Giugno 2012 alle 10:17
Teresa Balzano ha risposto:
Pensa che invece per le salse la uso poco, dovrei sostituirla alla farina!!
Grazie mille Ale, sei sempre un tesoro e ogni volta mi fai emozionare!!
E grazie a voi per tutti gli stimoli che date a me, senza sarebbe difficile trovare la motivazione!
Il 21 Giugno 2012 alle 08:14
Valentina ha scritto:
Mi piace, mi piace, mi piace!!!!! Bravissima Tery!
Il 21 Giugno 2012 alle 09:31
Stefania ha scritto:
Bel post..grazie per i consigli
ciao :)
Il 21 Giugno 2012 alle 20:41
๓คקเ ☆ ha scritto:
Pure la versione cinese... vedo che l'Oriente sta trionfando alla grande in questo MTC!!!! :-D
Fantastiche anche le tue scaloppine, complimenti! :-9
Il 21 Giugno 2012 alle 21:26
Milen@ ha scritto:
Ricetta interessante:D
Terrò a mente il segreto della fecola per le panature :DDD
Il 22 Giugno 2012 alle 10:51
Teresa Balzano ha scritto:
Grazie mille a tutti!!! Siete carinissime!!!!! :D
Il 22 Giugno 2012 alle 16:23
Terry ha scritto:
Concordo a pieno sugli stimoli culinari... Manca solo il tempo per seguirli tutti.. Ma pian piano ci arriviamo... Io non demordo mai!!! tra libri, tv, eventi, blog... È bellissimo imparare sempre!!! ...e tu sei sempre di ispirazione! ;)...anche cn queste scaloppine! ;)
Il 29 Giugno 2012 alle 10:41
Teresa Balzano ha risposto:
Si è vero...magari avere il tempo e anche lo stomaco per seguirli tutti!! Qui si rischia la prova costume!! :-)
Grazie mille cara, un bacione!
Il 24 Giugno 2012 alle 14:05
Mamma Papera ha scritto:
tesoro sei sempre bravissima in tutto cio che fai e sei sempre una garanzia ^^
Il 29 Giugno 2012 alle 10:08
Teresa Balzano ha risposto:
Ale sei tu un tesoro!! :* Grazie mille!!!

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *