Tortino di polenta con fonduta e finferli

-
Tortino di polenta con fonduta e finferli

Tortino di polenta con fonduta e finferli: un antipasto o un secondo piatto originale e buonissimo. Elegante, ma adatto anche alle tavolate tra amici.

Il Tortino di polenta con fonduta e finferli è una coccola per il palato, ma anche per la mente – la mia – che in questi giorni è andata in loop su alcune riflessioni da foodblogger.
Chi si avvicina a questo mondo, chi ci si trova dentro: tutti hanno un punto di vista da offrire, un “dovreste fare così”.
Polemiche, parole, punti di vista. Siamo una comunità, peraltro ormai piuttosto grande, e questo implica cose belle, cose brutte, pettegolezzi, amicizie.  La gente ci odia e la gente ci ama, ognuno dice la sua.
Dunque, non sono polemiche le mie, ma solo la constatazione di uno stato di fatto.
Però vorrei tornare alle origini, al motivo per cui scrivo qui, per cui amo esserci: la mia passione. Amo avere le mani nella farina, lo zucchero a velo che mi sporca la faccia e la cioccolata che mi macchia il grembiule. Amo chiudermi in cucina per ore per fare la pasta fresca o il panettone. Cucinare mi rende felice, questa è la mia origine.

E ora dopo questo momento filosofico, passo alle cose divertenti:

1. Questo tortino di polenta con fonduta e finferli: semplicissimo, ma che fa entrare in un momento di estasi.
2. Cioccolato: altro elemento al cui solo nome mi viene l’acquolina in bocca.

Tortino di polenta con fonduta e finferli

Ingredienti (x 4 tortini):
125 g di farina gialla per polenta
500 g di acqua
1 cucchiaino di sale

Per la fonduta:
Panna fresca
Fontina

Per i funghi:
Finferli (3 pugni all’incirca)
1 spicchio d’aglio
Olio evo
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 dito di vino bianco
Pepe nero

Procedimento:
Preparare la polenta. Ammetto, io ho usato la polenta rapida…. quindi ho portato a bollore acqua e sale, ho aggiunto la farina e mescolato per qualche minuto.
Ungere di olio degli stampini da creme caramel e versarvi dentro la polenta. Tenere da parte.
In una padella far soffriggere l’aglio nell’olio. Unire i finferli, sfumare con il vino bianco e completare con prezzemolo e pepe nero.
A parte, in un pentolino sciogliere la panna e la fontina. Quando fuso formare i piatti.
Sistemare al centro del piatto il tortino di polenta, intorno posizionare i finferli e poi versare sul tortino la fonduta di formaggio. Servire subito.

Polenta Pies with chanterelles and fondue 

Ingredients (for 4 mini-pies) :
125 g of corn meal for polenta
500 g of water
1 teaspoon salt

For the fondue:
fresh cream
fontina cheese

For the mushrooms:
Chanterelles (300 g  approximately)
1 clove garlic
Olive oil
1 tablespoon of chopped parsley
1/2 glass of white wine
black pepper

Directions:
Prepare polenta. I admit, I used “fast” flour for polenta …. so I boiled water and salt, I added the flour and mixed for several minutes.
Grease with oil the molds (like molds for creme caramel) and pour in the polenta. Keep aside.
In a frying pan, sauté garlic in oil. Combine the mushrooms, sprinkle with white wine and finish with parsley and black pepper.

Separately, in a small saucepan melt the cream and the cheese. When fused, form the plates.
Place the polenta pie in the center of the plate, place the mushrooms around the mini pies and pour the cheese fondue. Serve immediately.

 

Foto di Marta – www.streghettaincucina.com

 

Eurochocolate e Domori

Sabato scorso a Riva del Garda abbiamo iniziato a parlare di cioccolato dando un preavviso di Eurochocolate, che mi vedrà partecipe il 22 ottobre. E poi, casualità vuole che questa settimana abbia partecipato alla presentazione di un libro dedicato – indovinate un po’ – sì, proprio al cioccolato.
Tra l’altro, non cioccolato qualsiasi, ma Domori, esperti conoscitori e produttori di cioccolato, di qualità (of course).
Domori, insieme all’autrice del libro Camilla Baresani, hanno scritto “Alla ricerca del cacao perduto” (Ed. Gribaudo) con l’obiettivo di diffondere maggiori conoscenze sul cioccolato: piantagioni, luoghi, differenze e cosa rende un cacao di qualità.
Durante la serata ho avuto modo di degustare le loro diverse qualità, e nel frattempo mi veniva fatta notare la differenza tra un cioccolato che ha origini nel Perù piuttosto che in un altro paese. E’ pazzesco le sfumature che può mostrare un cioccolato rispetto ad un altro!
Ho potuto assaggiare la varietà di cioccolato “Criollo”, ritenuta una delle migliori varietà al mondo e sentirne la piacevolezza al palato nonostante fosse un cioccolato fondente puro.E non potete immaginare la piacevolezza nel trovare, degustando una tartare con spuma di parmigiano, fave di cacao tritate. Un equilibrio di sapori e consistenze, perfetto!
A parte abbinamenti ed esperimenti, dopo queste esperienze che sto vivendo vicino al mondo del cioccolato, l’unica cosa che è sempre emersa chiaramente rimane una: bisogna scegliere la qualità.PS. Ringrazio Marta per avermi prestato la foto!

Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

37 Commenti su "Tortino di polenta con fonduta e finferli"

Il 6 Ottobre 2011 alle 05:04
Federica ha scritto:
hihihihi per un attimo ho temuto che avessi fatto il tortino di polenta col cuore di cioccolato :))!
Cindivido le tue "origini" e magari potessi chiudermici di più in cucina!
Sto accarezzzando l'idea di questo tortini. Mi sa che è proprio arrivato il momento di pensare autunnale! Un bacione, buona giornata
Il 6 Ottobre 2011 alle 05:12
Lydia ha scritto:
Tery, come è vero, spesso si perdono di vista le cose fondamentali e ci si perde in inutilità.
Evviva la passione e l'amore per la cucina e la buona tavola!!!
Il 6 Ottobre 2011 alle 05:58
titty ha scritto:
Riguardo alle origini il tuo pensiero è il mio ; ) e dovremmo sempre tenerlo a mente! la tua ricetta di oggi è semplice ma molto particolare..brava Terry ;)
Il 6 Ottobre 2011 alle 05:16
Greta ha scritto:
Ci ho pensato molto, vorrei dirti tante cose, ma forse questo non è il luogo adatto, volevo comunque dirti che la tua passione traspare, si vede, si legge, viene fuori dalle parole che usi, dall'aspetto e dalla cura dei tuoi piatti, dalla varietà degli ingredienti che proponi, dalla curiosità, dalla continua ricerca...qui nel tuo blog così come in pochi annzi pochissimi altri si trova davvero l'amore per il cibo, per la convivialità e il rispetto per i prodotti che utilizzi. Ciao un bacione :)
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:24
Valentina ha scritto:
hai ragione, tutto quello che facciamo è x semplice amore per la cucina, ci coccoliamo e viziamo con le nostre creazioni!
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:47
saretta m. ha scritto:
Io solitamente se vedo "aria di polemica" me ne sto alla larga!!!E qui mi trovo a sottoscrivere e condividere in pieno il tuo pensiero!

Delizioso il tortino!!! Sai che da me quei funghi li chiamano "rossarelli"?!
E ora capisco la tua richiesta di una tavoletta di cioccolato avanzata giusto ieri :)! Un bacione
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:54
Damiana ha scritto:
Non capivo dov'è che stava il cioccolato,l'ho cercato dapertutto,poi ho compreso...Perciò ti invidio tutte quelle degustazioni,ma il tortino lo assaggio anch'io,perchè lo rifaccio!!
Un bacio Tery!
p.s ricordare le origini,farebbe bene a tanti....
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:59
sulemaniche ha scritto:
iiiiiiiii che hai postato...adoro il formaggio, la fonduta...x questo piatto farei follie
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:41
Mascia ha scritto:
Anch'io oggi avrei voluto scrivere due parole su tutte le polemiche e le cose che si leggono in questi giorni, ma come dici tu, pensiamo alla cucina. Io poi sono una delle "ultime arrivate" quindi non mi permetto di entrarci...
Mi permetto pero' di dirti, che sfizio questo tortino !!!!!!
Il 6 Ottobre 2011 alle 06:13
Babs ha scritto:
ecchila... io ieri ho esordito con un "che fine abbiamo fatto?" oggi tu con "da dove arriviamo?" poveri blogger, gli agitiamo il sistema :))))) ciao tery!
Il 6 Ottobre 2011 alle 07:49
Ma che buono questo tortino di polenta con funghetti e fonduta... molto autunnale! Dai, forse sta davvero arrivando :D

[solo una cosa nella traduzione: la prima parola è rimasta in italiano :)]
Il 6 Ottobre 2011 alle 07:07
Commis ha scritto:
già.. il rischio è che tutto diventi una gara, una competizione, in cui bisogna dimostrare di essere migliori degli altri.. io personalmente non ci sto, mi tengo la mia passione e le mia cucina senza pretese.. ammiro chi si spinge oltre e sperimenta nuovi gusti o abbinamenti, chi riesce a fare delle foto da fare invidia a certi libri di cucina.. ma è sana ammirazione ed è bello che si possano condividere le esperienze di tutti..
Il 6 Ottobre 2011 alle 07:14
Vevi ha scritto:
Concordo con ogni singola cosa che hai scritto all'inizio del post! :) BUonissimo questo tortino con fonduta gnam!!
Che fortuna partecipare a tutti questi eventi cioccolatosi, anzi direi bravura! ;)) Parlo per me, l'invidia non mi sfiora nemmeno quando vedo le meraviglie che create, penso sempre a cosa imparare in più, di cosa far tesoro, inoltre sto conoscendo persone, blogger come me, (tu compresa ;) ) , che mi piacciono proprio, per quello che pensano, per quanto sono pazze e per quanto amano la stessa cosa che amo io!
Hai detto bene ormai siamo una comunità!!!

P.s anche io vorrei assaggiare tutte quelle bontà! Ma come fai a rimanere così magraaa! :)

Vevi :)
Il 6 Ottobre 2011 alle 08:32
SONIA ha scritto:
Non so' decidermi se ho l'acquolina maggiore per il tortino di polenta o per l'idea di poter degustare diversi tipi di cioccolato ^_^
Un abbraccio
Sonia
Il 6 Ottobre 2011 alle 08:03
Cey ha scritto:
Temevo preparassi un tortino di polenta e cioccolato =D Molto meglio questa versione!
Il 6 Ottobre 2011 alle 09:10
Benedetta Marchi ha scritto:
Anch'io sono stata per un attimo dell'idea che ci avresti proposto un tortino con cuore fondente al cioccolato.. ;) ma poi ho letto dei tuoi esperimenti...mmm che invidia!!buonissimi! ah, riguardo alle tue riflessioni, perchè cucino? Perchè amo farlo, perchè in casa ne mamma ne nonna lo hanno mai fatto con amore, perchè amo sapere cosa mangio e abbinare gli ingredienti, amo comporre e progettare...sono un architetto anche tra i fornelli! ;) un abbraccio
Il 6 Ottobre 2011 alle 09:19
accantoalcamino ha scritto:
Tery, tu sai che ti adoro, sai essere delicata, dolce, discreta, trasmetti esattamente quello che vuoi, la passione, l'amore per la cucina, la voglia di trasformare tutto questo in un lavoro appagante. Io sto "dall'altra parte" ma con la stessa tua passione, la tua voglia di creare, inventare, sporcarmi le mani di farina.
Quando "disegno" qualche piatto mi sento una regina.
A volte la corona mi scivola di lato perchè innesco qualche polemica ma sono fatta così, ormai non cambio...ma ti prometto che nella prossima vita metterò "giudizio".
Ciao Petronilla, arriverà la primavera ed ho già in serbo per te un bel mazzo di... ;-)
Un bacione.
Il 6 Ottobre 2011 alle 11:02
salamander ha scritto:
ecco appunto...è la passione che ti muove. e il risultato si vede. sei brava.
domori...anni fa ho partecipato ad una degustazione di cioccolata domori: la più buona mai assaggiata!!!
Il 6 Ottobre 2011 alle 11:50
arabafelice ha scritto:
Giusto, e' solo la passione.
Ogni volta che posso impastare qualcosa sono felice come una bambina davanti al suo giocattolo preferito, quindi ti comprendo e sottolineo ogni tua parola.

P.S: ero caduta anche io nella trappola della polenta con il cioccolato ahahahaah
Il 6 Ottobre 2011 alle 11:58
Marina ha scritto:
Le mani in pasta sono anche la mia motivazione, la cucina è cura di sè e delle persone che amiamo è storia del territorio e dei popoli lontani. Parti con un ingrediente e scopri un'universo... La cucina è la mia stanza del cuore, il mio blog il modo per raccontarla. Tutto qui. Anzi no, il tortino è molto invitante ;)
Il 6 Ottobre 2011 alle 12:40
Kiara ha scritto:
Brava Tery...tutte noi a volte dovremmo pensare al motivo che ci ha spinte fin dove siamo arrivate..la semplice e pura passione! :-)
Il 6 Ottobre 2011 alle 12:10
Ale ha scritto:
carissima, la nostra passione forse come tutte le grandi passioni trascina, ci impegna e ci fa riflettere.
Complimenti
Il 6 Ottobre 2011 alle 12:50
pagnottella ha scritto:
Già...la passione su ciò che si fa, trionfa su ogni cosa!
Il 6 Ottobre 2011 alle 13:45
Mai ha scritto:
Sarà passione sarà creatività, voglia di mettersi in gioco, sarà quel che sarà, ma a me cucinare piace da matti, da sempre! E credo che se i tuoi sformatini di polenta avessero il cuore di cioccolato li assaggerei comunque!

besos
Il 6 Ottobre 2011 alle 21:19
Gunther ha scritto:
beh vedo che hai centrato il punto, non per danaro, non per fama ma per passione e che passione un gran bel piatto che mette insieme i sapori dell'autunno che mi sono cari, fonduta, polenta e funghi :-)
Il 7 Ottobre 2011 alle 08:24
Anonimo ha scritto:
Brava Tery...condivido a pieno...la passione deve essere il fulcro di tutto.
Prego per la foto! ;)
marta
Il 7 Ottobre 2011 alle 10:08
Tery ha scritto:
I vostri commenti sono molto, molto rassicuranti. Sapere che dietro polemiche, dietro parole continue, stanchezza rimane sempre salda la passione come fondamento è una cosa importante e che forse mi dà ancora di più la spinta per continuare a cucinare e ad innamorarmi della cucina :-)

Polenta e cioccolato... quasi quasi...
Il 7 Ottobre 2011 alle 15:34
Mamma Papera ha scritto:
sante parole, cucinare passione..e ci rende felici, complimenti!
Il 8 Ottobre 2011 alle 11:22
Fimère ha scritto:
c'est trop gourmand, j'adore
bonne journée
Il 9 Ottobre 2011 alle 14:53
Ciao Tery! giustissime osservazioni! questo tortino mi fa venire proprio l'acquolina in bocca!
Nel frattempo ti invito a partecipare al mio nuovo contest sulla cucina toscana! Ti lascio il link: http://pandiramerino.blogspot.com/2011/10/la-toscana-nel-piatto-il-mio-nuovo.html
Ti aspetto!!
Il 9 Ottobre 2011 alle 22:43
LaFataGolosa ha scritto:
la creatività non ha limiti, nè di spazi nè di tempo.
chi ci capisce, ci sopporta... soprattutto figli & marito!
gli altri - quelli che non capiscono - ci snobbano... e mi dispiace per loro, non sanno quel che si perdono... ma tu continua a deliziarci tra polentine e cioccolatomania!!!
Il 10 Ottobre 2011 alle 08:57
Valeria ha scritto:
sottoscrivo le tue parole, ed è quello che ho commentato anche nel post di Babs.
Quanto a Domori,è una garanzia...Ho avuto il piacere di conoscerlo all'UNISG e da allora resta il mio preferito.
Il 10 Ottobre 2011 alle 08:48
Tery ha scritto:
Grazie mille ragazze, speriamo di farci guidare sempre dalla nostra passione!
Il 10 Ottobre 2011 alle 19:48
Max ha scritto:
A me rilassa, ormai è più che un hobby è una vera passione...il tortino è spettacolare sotto tutti i punti di vista...ciao e buon inizio di settimana.
Il 10 Ottobre 2011 alle 21:15
viola ha scritto:
si si, anch'io mi sono letta gli ingredienti al volo per vedere dove avevi ficcato il cioccolato, tra i funghi e la polenta :D
vabbè, meglio così, non mi sentivo pronta di fronte ad un tale azzardo ;-)
Comunque quoto in pieno tutto quello che hai detto, anche per me la cucina è passione, un modo di esprimersi, di lasciare andare i pensieri....
Un bacione cara Tery e a presto
Smack
Il 18 Ottobre 2011 alle 12:00
Mamma Papera ha scritto:
grazie cara prendo spunto da questo sformatino ^_-
Il 18 Ottobre 2011 alle 12:39
Tery ha scritto:
:D Sono contenta di averti ispirato!

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *