Cottura al forno, tra trucchi e ricette - Peperoni e Patate

Cottura al forno, tra trucchi e ricette

Consigli per cucinare
Cottura al forno, tra trucchi e ricette httpwww.peperoniepatate.com

La cottura al forno è una tra le più amate, non solo perché pratica e buona ma anche in quanto vede al suo interno un importante elemento caratteristico: quello del calore. All’interno del forno accadono piccole magie, gli ingredienti prendono forma e si trasformano, secondo un’emozione pura e intensa. Il forno risulta un complemento importante in cucina e la sua scelta è oggi legata all’introduzione di nuove funzioni e tecniche di cottura, come quella a microonde e persino a vapore.

 

In questo articolo vi portiamo alla scoperta della cottura al forno, che, se usata con consapevolezza, riesce a dare risultati in cucina di assoluto livello. La creatività, quando si ha un forno, davvero non conosce confini.

Come funziona la cottura al forno

La cosa importante è conoscere al 100% il proprio elettrodomestico, in modo da capire quali funzioni presenta e tutto quello che può fare. Un qualcosa da valutare anche in fase di acquisto dove la domanda da farsi è: cosa desidero ottenere dal mio forno? Ad esempio, il forno Miele riesce a garantire prestazioni ottime, durare nel tempo e, se scelto in modalità combinate, più cotture in un solo elettrodomestico, rivelandosi estremamente versatile. Fondamentale, a seconda del tipo di ingrediente e della preparazione, impostare la giusta modalità di cottura e temperatura in modo da poter semplicemente inserire il timer e non trovarsi a dover controllare ogni pochi minuti, col rischio di disturbare la cottura dei cibi e di ottenere un risultato inferiore alle aspettative.

Le caratteristiche più interessanti della cottura al forno non riguardano solo la sua praticità ma sono inerenti anche al fatto che si tratta di un sistema davvero sano. Il calore è necessario sia distribuito in maniera omogenea, in modo da trattenere la maggiorparte delle sostanze nutritive e non portare bruciature che, oltre a essere sgradevoli per il palato, sono anche tossiche.

 

Come ottimizzare l’uso del forno

Il forno può essere scelto secondo modelli green ed ecocompatibili, in grado di ridurre gli sprechi. In tal senso risulta da preferire un elettrodomestico di classe superiore. Per avere un impatto minore sull’ambiente è sufficiente organizzare il tempo in modo da utilizzare il forno quando gli ingredienti da cuocere sono pronti e adoperare tutti i piani presenti, facendo viaggiare l’elettrodomestico con il “massimo carico”.

Non basta, quindi, scegliere un forno innovativo, è importante anche riuscire a utilizzarlo al meglio. Il risultato vale la pena e porta ad avere una minore emissione di onde elettromagnetiche e un risparmio in termini di elettricità. Tutti fattori fondamentali in un’epoca come quella attuale sempre più ecologica.

 

Cottura al forno: tecniche e preparazioni

Il forno si presta per realizzare un’infinità di preparazioni, ognuna delle quali richiede precise tecniche di cottura, entriamo più nel dettaglio:

  • Ventilatura. Un forno in modalità ventilata consente di ottenere una cottura uniforme, lasciando l’alimento umido e allo stesso tempo creando una fragrante crosticina all’esterno. La cottura ventilata è perfetta per carne, pesce e primi piatti quali la pasta al forno e le lasagne. Anche la crostata, se la parte esterna vi piace croccante, risulta ottima in forno ventilato, così come le torte salate e gli sformati.
  • Gratinatura. Il grill è una soluzione perfetta sia per nel caso di preparazioni a base di verdure, che richiedono una doratura e “tostatura” della parte superficiale, come nel caso di preparazioni ex novo tra cui ad esempio una torta salata che con la gratinatura finale ottiene una sorta di rotondità finale.
  • In crosta. La cottura in crosta è realizzata solitamente per cucinare pesce, carne e patate. La sua peculiarità è che consente di cuocere le pietanze trattenendo all’interno aromi e sapori. Per ottimizzare l’effetto si può ricorrere a sughi e al burro, in grado di dare quella nota morbida in più che fa emozionare.
  • Cottura a bagnomaria. Questo particolare tipo di cottura vede inserita all’interno del forno una pentola con dell’acqua, che permette di effettuare uno snellimento dell’umidità, non a caso è una procedura che si usa frequentemente anche con gli impasti lievitati e il pane, che riesce così a essere fragrante.
  • Cottura al cartoccio. Molto vicina a quella a vapore, permette di cuocere in maniera naturale, senza utilizzare condimenti. È particolarmente sana e genuina ma anche gradevole, soprattutto nel caso del pesce, il quale si mantiene morbido e delicato.
  • Cottura sottovuoto. Si possono disporre dei vasi con degli ingredienti in forno. Carne, pesce, verdura e frutta si prestano alla perfezione e risultano estremamente gradevoli. Una tecnica che permette di ottenere anche un impiattamento diverso e sfizioso.

Il forno è oggi sempre più un alleato in cucina, capace di regalare emozioni e variare l’alimentazione in maniera sempre nuova. Una cottura buona, sana e davvero speciale, grazie ai modelli interessanti disponibili sul mercato.

 

*Foto presa da banca dati immagini. 

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.