Gelato alla mandorla

-
Il ritorno a Milano è stato critico. Come ogni volta, salutare la famiglia e il mio mare per tornare alla “cementosa” Milano è difficile, soprattutto sapendo che al ritorno lavoro e impegni in sospeso sono l’unica cosa ad attendermi.

Ritorno qui anche con un filo di amaro in bocca. Per un mese è rimasto in bella vista il mio ultimo post dedicato ad un tema caldo, la mafia e per un mese i commenti ricevuti sono stati degli sterili “Buonissimo”, “Che meraviglia”. Commenti che già normalmente lasciano emergere la superficialità con cui viene “letto” il mio blog, ora mi hanno fatto venire l’orticaria di fronte all’indifferenza totale mostrata verso un tema che riguarda il Sud Italia e non solo.
Dopo le vacanze normalmente le energie sono tante, la voglia di fare anche, ma oltre a questo rimane con me un senso di tristezza per ciò che dovrebbe essere, ma non è.

Mi consolo in cucina. Tra il profumo di origano che invade la cucina, e gli scomparti del frigo cosparsi di provole, ‘nduja e peperoncini freschi.
In questi giorni ho fatto scorpacciata di sapori di casa e di mare. Di mare soprattutto direi, anche se, per me, il mare non è mai abbastanza. Posso dire di essere golosa, anzi ingorda di mare. Non fa ingrassare, aiuta la circolazione e fa anche divertire. Non male come pietanza! 🙂
Peccato che, lontana dai benefici del mare, le brioche gelato mi guardavano con occhi languidi, andandosene in giro tra le mani della gente e adornando i banconi delle gelaterie. A loro non si può dire certo di no!
Senza brioche, ma sempre dalla Calabria oggi vi porto un gelato realizzato in quel di Crotone con ingredienti di fortuna. Niente glucosio a disposizione, niente addensanti naturali.
Solo la colla di pesce e le uova a venirmi in aiuto, 2 ingredienti che sono stati sufficienti per realizzare un ottimo gelato alla mandorla, utilizzando la pasta di mandorle, ingrediente reperibile in tutta la Calabria.
Unica cosa assolutamente da modificare è la dose di zucchero. Gli 80 grammi utilizzati sono decisamente troppi. Se gradite una maggiore dolcezza mi fermerei ai 20 grammi indicati nella ricetta, ma se non amate i dolci troppo “dolci”, allora omettete completamente lo zucchero. 

Ingredienti:

300 gr di latte
250 g panna
40 g pasta di mandorle
20 g zucchero (io ne ho messi 80 g, ma sono decisamente troppi. Potete anche ometterlo completamente)
1 foglio di colla di pesce
1 tuorlo

Procedimento: 

Montate il tuorlo con lo zucchero finché il composto “scrive”.
Mettete in un pentolino il latte e portare fin quasi a ebollizione. Togliete la pentola dal fuoco, unite la pasta di mandorle e mescolate fino a scioglierla. 
Versate il latte a filo sul composto di uova mescolando continuamente con una frusta. Versare in
un polsonetto protetto da rompifiamma e fate addensare la crema fino a
quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di 85
°C. 
Toglietela immediatamente dal
fuoco e immergete la base della pentola in una ciotola contenente acqua e
ghiaccio mescolando continuamente, fino a farla raffreddare. 
Ponete la crema in frigo per almeno 4-5 ore e, quando ben fredda, unite la panna. Mescolate bene e versate il composto nella gelatiera già in funzione (altrimenti la crema si attacca ai bordi della gelatiera e si congela subito). 
Lasciate andare la gelatiera finché il gelato non è pronto, presentandosi ben montato. Ci vorranno all’incirca 15-20 minuti. 
Se dopo 20 minuti la struttura della crema non è cambiata allora vuol dire che qualcosa è andato storto, ma se fate bene la crema non avrete problemi! 
Congelate il gelato per almeno 3 ore prima di servire, ponendo un foglio di carta forno sulla superficie in modo che non si formino cristalli di ghiaccio. 
English Version – Almond Ice cream

Ingredients: 

300 g of milk
250 g of cream
40 g almond paste
20 g sugar (I put 80 g, but are too many. You can also omit it completely)
1 sheet of gelatin
1 egg yolk
Direction: 

Whip the egg yolk with the sugar until the mixture “writes”.
Put the milk in a saucepan and bring almost to boil. Remove the pan from the heat, add the almond paste and stir until dissolve.
Pour the milk little by little to the egg mixture, stirring constantly with a whisk. Pour into a pan protected by flame arrestor and thicken the cream until  “veil” a spoon and reaches a temperature of 85 ° C.
Immediately remove it from the heat and dip the base of the pan in a bowl with ice water, stirring constantly, until it is cool.
Place the cream in the fridge for at least 4-5 hours, and when very cold, add the cream. Mix well and pour the mixture into ice cream maker already on (otherwise the cream sticks to the edges of the ice cream maker and freeze immediately.)
Let go the machine until the ice cream is well mounted. It will take approximately 15-20 minutes.
If after 20 minutes the structure of the cream is not changed, then it means that something went wrong, but if you pay attention to the cream you’ll be fine!
Frozen ice cream for at least 3 hours before serving, placing a sheet of baking paper on the surface so that it does not form ice crystals.
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.