Pollo saltato con verdure – cucina orientale

-
Pollo saltato con verdure - cucina orientale

La ricetta del Pollo saltato con verdure originale fornitami da una ragazza di Taiwan. Richiede un po’ di impegno, ma vale la pena provare!

Pollo saltato con verdure per la settimana delle ricette asiatiche: ma quanto mi piace scrivere i post su questo argomento?!

 

Dopo i ravioli al vapore, la ricetta di oggi si rifà sicuramente a un ingrediente utilizzatissimo nella cucina cinese (e credo anche negli altri paesi limitrofi), il pollo. Nei ristoranti ce lo propongono in modi molto diversi, ma sempre con una salsa cremosa, dalla consistenza densa e un po’ gelatinosa. Quella consistenza che ha anche la salsa agrodolce e che prima mi sembrava qualcosa di mistico, realizzabile solo da un asiatico doc.
Invece no: basta scoprire qualche trucchetto e il gioco è fatto!
E sapete qual’è? L’utilizzo della fecola di patate al posto della farina. Dite che è la scoperta dell’acqua calda?? In ogni caso, prima di conoscere questo, per me c’era davvero un velo di mistero sulle loro realizzazioni.
Anche questa ricetta è merito di Fiona, ragazza di Taiwan che mi ha avvicinato alla cucina del suo paese.
Quindi da brava appassionata di cucina non mi lascio sfuggire l’occasione per apprendere qualche cosa nuova di una cucina sconosciuta!
Ecco la ricetta, ma prima di iniziare mettete in conto un paio di ore per realizzarla!
Il pollo saltato con verdure sembra una ricetta rapida a vedersi, invece prende molto tempo e richiede una particolare cura.
Nonostante questo: fidatevi, ne vale la pena!

 

Pollo saltato con verdure - cucina orientale

Porzioni2 porzioni
Tempi100 min
Difficoltà
Media
Procedimento
Tagliate il pollo a cubetti e marinatelo insieme a un cucchiaio di salsa di soia, uno di sakè o mirin, e lo zucchero.
Di seguito fate riposare in frigo per 20 minuti. Trascorso il tempo passate ogni pezzetto di pollo con cura nella fecola di patate.
Dopo questa operazione fate friggere a fuoco medio-basso fino a doratura.
Una volta fritto tutto siamo quasi alla fine della preparazione.
Tagliate a pezzettini piccoli tutto l’aglio, il peperoncino e a fettine il cipollotto.
In un po’ di olio fate soffriggere l’aglio, il peperoncino e una parte del cipollotto. Aggiungete un cucchiaio di salsa si soia, stemperate e poi unite man mano il pollo, sfumate con il sakè o il mirin, unite il brodo granulare (loro usano il glutammato) e il resto della salsa di soia. Completate con il resto del cipollotto. Fate insaporire, se necessario aggiungendo un pò di acqua in modo da avere un sughino denso e cremoso e servire.

Qui invece vedete una versione della stessa ricetta, però “light”. Ho saltato la parte della frittura, passando nella fecola i pezzetti di pollo e poi mettendoli direttamente in padella con aglio, cipollotto e peperoncino.
Le verdure accanto sono sedano e carote, tagliate a listarelle e condite con olio, salsa di soia e un goccio di aceto bianco. Mi piace tanto questa insalatina. 🙂

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.