Lagane e ceci

-
La pasta e ceci è un piatto che ho sempre amato,  già da quando ero bambina. 
Probabilmente ero una bambina un po’ atipica: mangiavo con piacere il minestrone, le lenticchie e i ceci. L’unico piatto che non riuscivo a mandar giù era la pasta e fagioli. 
Lagane e ceci

Amavo mangiare i fagioli direttamente dalla pignata che borbottava accanto al camino per ore e ore, ero golosa di fagioli e scarola, e anche della zuppa amara di fagioli e cicorie, ma mai avrei sopportato un piatto di pasta e fagioli. Potevo rimanere per ore con quel piatto davanti, ma non sarei mai riuscita a mandar giù un solo boccone. Non era una ripicca, quel sapore mi dava fastidio. 
Mai però avrei fatto storie per un fumante piatto di pasta e ceci. Un piatto semplicissimo, pochi ingredienti, della tradizione, realizzato esclusivamente con le lagane, delle tagliatelle senza uova realizzate con solo farina di grano duro e acqua. 
La pasta all’uovo non è prevista nella tradizione calabrese e, a dir la verità, è proprio l’uovo a essere poco usato. Le uova vengono menzionate quasi unicamente nelle ricette pasquali, dove si fanno ben riconoscere adornando i dolci del periodo. 
Tornando a questa pasta e ceci, proprio quella che vedete nella foto, l’ho fatta con ingredienti speciali e in parte anche di casa mia. I ceci e l’olio sono quelli della Fattoria San Sebastiano, prodotti nati nelle colline della mia città, che hanno respirato l’aria di mare e della vicina Sila, per diventare speciali e adatti alla cucina del posto. Sono convinta che per realizzare piatti tipici è fondamentale usare anche prodotti tipici.  
La pasta è del Pastificio Gentile. Per questioni di tempo non sono riuscita a preparare le lagane, ma non potevo che sostituirle con un altro prodotto di eccellenza, che non è fatto in casa, ma è come se lo fosse visto il procedimento naturale e curato con cui viene prodotta la pasta Gentile. 
Per questo piattoo ho scelto gli scialatelli, realizzati con farina di grano duro e acqua, il necessario per ottenere un piatto di pasta e ceci che vale la pena mangiare. 



Ingredienti per 2 persone:
100 g di ceci secchi
1 pizzico di bicarbonato
150 g di lagane
1 foglia d’alloro
2 rametti di prezzolo
olio evo
sale e pepe

Per le lagane:
100 g di semola di grano duro
acqua qb, circa 50 g
un pizzico di sale


Procedimento: 

Mettete a bagno i ceci secchi con il bicarbonato e lasciarli riposare per una notte. Al mattino spostate i ceci in una pentola, copriteli d’acqua e fateli cuocere per 40 minuti circa, finché diventano teneri. 
A questo punto andrebbero spellati, quindi fatti raffreddare e pian piano e con tanta pazienza levare la pellicina.  
In un’altra pentola fate soffriggere uno spicchio d’aglio, unire i ceci scolati, una foglia d’alloro, il pepe nero e fate rosolare bene il tutto. Unite il prezzemolo, salate e coprite d’acqua. Completate così la cottura dei ceci finché qualcuno si sa sarà disfatto e il sugo della zuppa risulterà cremoso. 
Per le lagane: impastate tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio, sodo e omogeneo. Stendete l’impasto e formate delle tagliatelle larghe mezzo centimetro. 
A questo punto potete decidere di cuocere le lagane direttamente nei ceci, aggiungendo man mano acqua bollente oppure cuocerli normalmente in abbondante acqua salata. 
Unite il tutto e servite. 

English Version –  Pasta and chickpeas

Ingredients for 2 people: 

100 g dried chickpeas
1 pinch of baking soda
150 g of lagane
1 bay leaf
2 sprigs of prezzolo
extra virgin olive oil
salt and pepper


For pasta:
100 g of durum wheat
water as needed, about 50 g
a pinch of salt


Direction: 



Soak the dried chickpeas with baking soda and let stand overnight. In the morning, move the chickpeas in a pot, cover with water and cook for about 40 minutes until they become tender.
At this point its should be peeled: allow to cool slowly and remove the skins 
with much patience.

In another pan, saute a clove of garlic, add the drained chickpeas, bay leaf, black pepper and fry thoroughly. Add the parsley, salt and cover with water. Complete cooking of the chickpeas until someone will be cream and the sauce will be a creamy soup.



For pasta (tagliatelle without eggs): mix all the ingredients until the mixture is firm and smooth. Roll out the dough and form noodles of half a centimeter wide.
At this point you can decide to cook lagane with chickpeas, gradually adding boiling water or cook them in salted water.
When pasta is cooked, serve the dish. 



Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

16 Commenti su "Lagane e ceci"

Il 12 Ottobre 2012 alle 05:13
Mariangela Circosta ha scritto:
Mmmmmmm anche a me piace tantissimo la pasta e ceci!!!!!
Il 12 Ottobre 2012 alle 05:43
Damiana ha scritto:
Eri una bimbetta dal palato fine,anche se io amo pasta e fagioli,ma forse non quand'ero piccina!Di là in cucina "borbottano"le lenticchie ed ora mi pento di non aver preparato i ceci,è inutile dirti che mi hai messo una voglia..Un bacione cara e bellissima giornata!
Il 12 Ottobre 2012 alle 05:08
nannina65 ha scritto:
Buonissima, soprattutto quando si forma quella crema di ceci, è deliziosa. Spero che passerai a trovarmi, un abbraccio.
Il 12 Ottobre 2012 alle 06:11
Federica ha scritto:
Mi sono riconosciuta in te bambina con la sola differenza che a me piaceva anche la pasta e fagioli. E che bello mangiare la zuppa direttamente dalla pentola di coccio, sembra prenda ancora più gusto e più sapore. Questa minestra scaldacuore oggi sarebbe perfetta con questo tempo grigio e piovoso. Un bacione, buon we
Il 12 Ottobre 2012 alle 07:34
La Femme du Chef ha scritto:
non so perché ma ero certa che alla piccola Tery piacessero zuppe di legumi dai sapori decisi :-)
i buongustai veri si riconoscono sin dalla più tenera età (io ne so qualcosa!)
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:20
Teresa Balzano ha risposto:
Chissà il piccolo chef che palato fine!!
Il 12 Ottobre 2012 alle 14:44
Elisabetta ha scritto:
Sono calabrese come te e proprio oggi ho preparato 'lagane' e ceci...una bontà!!
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:54
Teresa Balzano ha risposto:
Che precisione!!! Hai ragione... una bontà! Per me un piatto perfetto!
Il 12 Ottobre 2012 alle 14:48
Fabiano Guatteri ha scritto:
Mi sono unito al tuo blog. Adoro i ceci e tu con queste lagane hai valorizzato pasta e legumi....
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:27
Teresa Balzano ha risposto:
Grazie mille Fabiano!
Il 12 Ottobre 2012 alle 15:44
accantoalcamino ha scritto:
Ciao Tery, qui da noi non c'è la trdizione della pasta e ceci (qui spadroneggia la "pasta e fasoi :-D) ma a me piace e la faccio, con i "subioti" (indovina cosa sono :-P)Buon fine settimana.
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:27
Teresa Balzano ha risposto:
Uhmmm... immagino sia un altro formato di pasta.....ma quale?????
Il 12 Ottobre 2012 alle 19:20
Marina ha scritto:
Ho appena finito di cenare con pasta e ceci, ci credi?! ;)
Ammetto però che da piccola non mi piacevano le minestre, tranne i passatelli in brodo... condivido il tuo discorso sulla tipicità, ne sono sempre più convinta anch'io. Foto incantevole!
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:58
Teresa Balzano ha risposto:
Ci credo! Siete già in 2 nello stesso giorno! :-))
Grazie mille!
Il 14 Ottobre 2012 alle 10:20
la gelida anolina ha scritto:
Con questo fresco mi sembra la coccola perfetta!!!io non disdegno nemmeno pasta e fagioli, anzi!!!però proverò questa tua alternativa perchè sembra suuuuper :D
baci
Il 14 Ottobre 2012 alle 17:15
Teresa Balzano ha risposto:
Grazie mille! Fammi sapere se la provi! :D

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *