Buon Natale! – Struffoli, tardilli o tarditi, la ricetta :)

struffoli

Tardilli, tarditi, turdilli, struffoli: voi come li chiamate?

Tanti nomi per un dolce di Natale tipico del Sud Italia.

Un caldo e sereno Natale per tutti, profumato di amore e di spezie, con il sentore di miele e di agrumi proprio come i tardilli delle case della Calabria.
I tardilli o struffoli

Tardilli, tarditi, turdilli, struffoli, chiamateli come volente, ma la sostanza non cambia: questo è uno dei dolci di Natale più diffuso nella tradizione del Sud Italia e vi sfido a trovare una casa in cui non siano presenti 🙂
Buon Natale!
I tardilli o struffoli
 

Tardilli o struffoli di Natale 

 

Ingredienti:
semola rimacinata di grano duro qb (circa 250 gr)
3 uova
un pizzico di sale
olio per friggere
miele di arancia
scorza di limone
Procedimento: 
Mettete le uova e un pizzico di sale in una terrina e sbatterle con una frusta manuale. Unite piano piano la farina e amalgamare finché si ottiene una pasta morbida della consistenza della pasta frolla.
La pasta non deve attaccarsi alle mani.
Dovrete regolarvi con la quantità di farina perché, come tante ricette del passato, la dose di farina va ad occhio ed esperienza. L’importante è ottenere un impasto lavorabile con le mani senza che si appiccichi.
Stendete l’impasto in tanti serpentelli di un cm di larghezza e tagliateli a pezzetti di circa mezzo centimetro.
Preparate una padella con abbondante olio e scaldarlo bene facendo attenzione a non raggiungere il punto di fumo.
Friggete le palline di impasto finché diventano dorate e poi lasciatele raffreddare su carta assorbente.
Nel frattempo mescolate il miele con la scorza di un limone.
Quando fredde, passate le palline nel miele e amalgamate bene. Disponete su un piatto da portata e servite.

 

English Version –  Christmas Calabrian dessert 

 

Ingredients: 
durum wheat semolina to taste (about 250 grams)
3 eggs
a pinch of salt
oil for frying
Honey orange
lemon zest
Direction: 
Put the eggs and a pinch of salt in a mixing bowl and beat with a manual whisk. Add slowly the flour and mix until you get a soft dough of the consistency of the pastry.

 

The dough should not stick to your hands.
Rule you with the amount of flour because, as many recipes of the past, the dose of flour goes to experience. The important thing is to get a workable dough with your hands without it sticking.
Roll out the dough into snakes of a cm wide and cut into pieces about half a centimeter.
Prepare a pan with plenty of oil and heat it well, being careful not reach the smoke point.
Fry the balls of dough until golden brown and then let them cool on paper towels.
In the meantime, mix the honey with the zest of a lemon.
When cold, past the balls in honey and mix well. Arrange on a platter and serve.
Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

6 Commenti su "Buon Natale! – Struffoli, tardilli o tarditi, la ricetta :)"

Il 24 Dicembre 2013 alle 12:54
consuelo tognetti ha scritto:
Sono una libidine :-P
Tantissimi auguri di felice Natale anche a te <3
la zia Consu
Il 24 Dicembre 2013 alle 13:00
MilenaSt ha scritto:
Auguri carissima a te e alla tua splendida famiglia :)
Il 24 Dicembre 2013 alle 19:16
Gioia ha scritto:
E che Natale sia!!! Buone Feste :)
Il 24 Dicembre 2013 alle 20:53
Nadia ha scritto:
Auguroni !!!!
Un abbraccio :-)
Il 25 Dicembre 2013 alle 18:00
Bianca Maria Bellei ha scritto:
Un buonissimo Natale!
Il 26 Dicembre 2013 alle 19:06
E per me sono i purcidduzzi...
Buon Natale, Teresa cara :)

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *