Composta di fichi all’aceto balsamico

Vi avevo già detto che quest’anno ho voglia di frutta??? Sì, mi sembra di sì!
Però non so se vi ho detto che questa voglia sta diventando davvero insistente! Io non ho mai mangiato tanta frutta a parte alcuni tipi… Ogni tanto una mela, qualche volta un’arancia o un mandarino, d’estate l’anguria e in autunno l’uva… Ho sempre “spiluccato” più che mangiato frutta, nonostante mi sia sempre piaciuta in ogni sua forma.
A parte le fragole e ciliege… per loro è tutta un’altra storia! In alcuni anni ne ho mangiate così tante da non volerle più vedere per diversi anni a seguire!
Invece, nell’ultimo anno, ho iniziato a mangiarne costantemente. Al mattino porto sempre con me un frutto, durante l’estate ho vissuto di pesche a colazione, pranzo e anche cena, ho iniziato ad usarla per le ricette salate. Ovunque ci sia la possibilità, ci metto un po’ di frutta!
Da questa voglia è nata anche la composta che vi presento di seguito… e ora ho già l’acquolina in bocca pensando alle degustazioni di formaggio con le mie salsine (questa composta e questa)con cui potrò accompagnare le tranquille serate casalinghe!
(Ora mi manca solo un bel camino e poi la mia immagine di me a degustare formaggi con i mie prodotti fatti in casa è davvero completa… 🙂 )

Ingredienti:
500gr di fichi
5 cucchiai di aceto balsamico
120 gr di cipolla,
70gr di zucchero di canna

Procedimento: 
Pelare i fichi, tagliare a fettine sottili la cipolla e mettere il tutto in una ciotola a macerare insieme all’aceto balsamico e allo zucchero di canna per un paio di ore. 
Trascorso questo tempo trasferire il tutto sul fuoco, mantenendo una fiamma moderata, finché il composto non si addensa. Ci vorrà all’incirca un’ora. 
Nel frattempo disinfettare i vasetti e i tappi, io li metto in acqua bollente per qualche minuto. Appena pronta la composta versarla nei vasetti, chiudere e farli raffreddare a testa in giù. 
Con questa dose vengono fuori 2 vasetti piccolini (0,15l) oppure uno da 0,30 l.
Questa composta è ottima per accompagnare i formaggi o anche semplicemente su una buona fetta di pane. 
Si può rendere facilmente un chutney aggiungendo le spezie che più vi aggradano. Io ho preferito lasciarla così, semplicissima.
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.