Funghi e patate al forno alla calabrese

Funghi e patate al forno alla calabrese

O forse sarebbe meglio dire “Rositi e patate al forno”: una ricetta calabrese tipica della Sila e anche un goloso piatto unico autunnale.

 

I funghi e patate al forno alla calabrese sono un piatto unico vegetariano che rappresenta alla perfezione la dieta mediterranea. Una cucina fatta di ortaggi, pane di recupero e un po’ di formaggio a completare il tutto.

Come tutti i piatti della tradizione anche funghi e patate al forno sono estremamente saporiti e, una volta in tavola, non sarete contenti fino a quando la teglia rimarrà vuota. Garantito! 😀

 

La ricetta calabrese dei funghi e patate al forno prevede l’utilizzo di un particolare tipo di fungo caratteristico della Sila: i funghi rositi.

Si tratta del Lactarius deliciosus, un fungo che cresce abbondante nelle montagne calabresi grazie alla ricchezza di pini. Proprio per la sua particolare diffusione in questa zona, viene chiamato anche “fungo della Sila”.

 

Tuttavia, se non vi trovate in Calabria, non avete pinete a disposizione, non sapete dove reperire i rositi e avete voglia di preparare questo piatto… Potete stare tranquilli: la ricetta dei funghi e patate al forno alla calabrese è buonissima anche con altre specie più diffuse.

Per questa preparazione vanno benissimo i più diffusi e conosciuti porcini e i finferli, ma sono ottime anche le russole di cui si possono trovare diverse varietà e, se vi trovate per le mani una mazza di tamburo, aggiungerà un delizioso sapore di nocciole e bosco.

Funghi e patate al forno alla calabrese

Porzioni4 porzioni
Tempi80 min
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento

Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi non troppo piccoli. Devono essere circa il doppio rispetto a una patatina fritta.

Mettete le patate a mollo e passate alla pulizia dei funghi.

Pulite i funghi con un pennellino e un panno umido in modo da eliminare la terra. Per funghi come i finferli particolarmente difficili da pulire visto la loro irregolarità, spolverateli con un pennellino e poi passateli rapidamente sotto l’acqua.

 

Tagliate i funghi a pezzi e disponeteli sul fondo di una teglia. Livellateli e spolverateli con sale e pepe.

Coprite poi con gli spicchi di patate.

Aggiungete l’aglio in camicia e due rametti di prezzemolo in un angolo, poi regolate di sale e pepe. Versate mezzo bicchiere d’acqua, in questo modo eviterete che il piatto secchi in cottura.

Cospargete con abbondante pangrattato e con il formaggio grattugiato e completate con un giro d’olio.

Fate cuocere in forno caldo a 180 °C per un’ora circa, fino a quando l’acqua si sarà asciugata e la superficie sarà dorata.

 

Note

E' possibile preparare questo piatto anche con i funghi secchi messi precedentemente a mollo o con i funghi congelati. In questo caso riducete della metà la quantità di acqua da aggiungere in teglia.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *