Funghi impanati e fritti

-
Funghi fritti

I funghi impanati e fritti sono un classico della cucina italiana autunnale: un antipasto o un secondo piatto goloso per gustare questo ingrediente di stagione.

 

I funghi impanati e fritti sono per me l’antipasto perfetto per una gustosa cena autunnale. Quando si avvicinano i primi freddi e gli ingredienti estivi lasciano il posto a zucche, castagne e funghi è bello sedersi a tavola e gustare subito qualcosa di caldo… Soprattutto se è anche molto goloso!

Immaginate uno scoppiettante caminetto, un calice di vino rosso, la compagnia degli amici e un piatto di funghi impanati e fritti da sgranocchiare ancor prima di sedersi a tavola?

Non so voi, ma questa immagine mi prospetta già una splendida giornata autunnale!

 

Ormai conoscete la mia passione per la raccolta dei funghi e, negli anni, vi ho lasciato qui molte ricette per prepararli seguendo la tradizione o anche no. 🙂

Qualche esempio?

Ci sono i funghi trifolati alla calabrese, le mazze di tamburo alla griglia, i funghi sott’olio e il risotto con i chiodini, ma anche idee come le girelle di lasagne o la parmigiana di mazze di tamburo.

Adesso ci aggiungiamo questo gustoso antipasto dei funghi impanati e fritti e, se scorrete nella ricetta, troverete anche la versione dei funghi “indorati e fritti”: cosa cambia?

Semplicemente la panatura 🙂

Funghi impanati e fritti

Porzioni4 porzioni
Tempi30 min
Difficoltà
Facile
Stampa ricetta
Procedimento
1

Per i funghi impanati e fritti

Tagliate i funghi a fette di circa mezzo centimetro e tenete da parte.

Preparate 2 piatti: in uno mettete le uova, parmigiano e sale, dell’altro il pangrattato.

 

Passate le fette di funghi prima nell’uovo e poi nel parmigiano in modo da formare una cotolettina di fungo.

 

 

2

Per i funghi indorati e fritti

In alternativa al pangrattato potete decidere di rivestire i funghi con la farina.

In questo caso, passate i funghi nel composto di uova e poi nella farina.

Scrollate via la farina in eccesso e procedete così per tutti i funghi.

3

Per la cottura

Scaldate una padella con abbondante olio.

Quando sarà ben caldo fate friggere i funghi rigirandoli quando saranno dorati da un lato.

Per verificare che l’olio è caldo tuffate una briciola di pangrattato e se sfrigola l’olio è pronto per la frittura.

 

Continuate a friggere fino a quando saranno dorati anche dall’altra parte. Per la cottura completa ci vorranno circa 4-5 minuti.

Una volta pronti, sscolate su carta assorbente prima di servire.

Note

Non tutti i funghi si prestano per questo tipo di preparazione.
Tra i più comuni potete friggere: porcini, champignon, pleurotus, pinaroli.

Anche le mazze di tamburo sono ottime fritte, ma assicuratevi di fare uno strato compatto di panatura per evitare che il fungo assorba molto olio. In questo caso non tagliate i funghi a fette, ma potete friggerli tagliati a metà o interi.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *