La marmellata di cipolle

Lo scorso anno a Triora (paese della Liguria conosciuta per le sue storie sulle streghe) avevo comprato un vasettino di marmellata di cipolle in un negozietto pieno di sfizioserie. Formaggi profumati, confetture realizzate con i frutti raccolti nei boschi, conserve salate home-made, olio extravergine di qualità… un posto da cui è impossibile uscire a mani vuote! 
Dopo aver assaggiato la loro marmellata di cipolle ho voluto rifarla in casa. Poi, da buona calabrese, come è possibile che ancora non ci avessi pensato con le fantastiche cipolle di Tropea che ci troviamo???
E allora…. Drriiiiiinnn (chiamo la mamma)… “Mamma, al prossimo pacco mi metti dentro un po’ di cipolle????” 
E così è stato, cipolle arrivate e marmellata fatta! 
In casa è piaciuta tantissimo…davvero una golosità! 
La ricetta originale l’avevo presa da qui, ma ho modificato la dose di zucchero che mi sembrava un po’ esagerata e ho allungato i tempi di cottura. Il risultato è stato davvero perfetto! 

Ingredienti:
1kg di cipolle rosse di Tropea
4 foglie di alloro
2 dl di aceto bianco
300gr di zucchero
1 cucchiaio di sale

Procedimento:

Tagliare le cipolle a fettine sottili sottili e porle in una ciotola insieme all’alloro, il sale e l’aceto. 

Lasciar riposare 3-4 ore. Dopodiché aggiungere lo zucchero, mescolare e lasciar riposare 5 ore.  La cipolla rilascerà la sua acqua.  Trascorse le 5 ore, metterli a cuocere a fuoco medio per circa 45 minuti.  Una volta pronto togliere l’alloro e invasare quando è ancora bollente. Chiudere ogni vasetto e capovolgere subito in modo da ottenere il sottovuoto.
Con i formaggi stagionati è ottima! 
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.