Nidi di carbonara gratinati

-
Nidi di carbonara gratinati

Una ricetta tradizionale per una interpretazione nuova: i nidi di carbonara gratinati sono facili da preparare e danno un’effetto scenografico a un grande classico della tradizione italiana, la carbonara.

 

Un piatto con questi nidi di carbonara gratinati, un calice di vino e la buona compagnia degli amici più cari: non vi sembra un quadro perfetto?

La carbonara è un piatto della tradizione romana amato da tutti per la sua estrema bontà, ma anche per la facilità con cui si prepara.

E’ uno dei piatti di cui esistono le varianti più diverse e, nell’ottica di #SperimentandolaTradizione, oggi vi propongo questa versione più elegante e scenografica rispetto a quella a cui siamo abituati.

Gli spaghetti accolgono un tuorlo d’uovo che, gratinando in forno diventa leggermente sodo sulla superficie, ma mantiene la sua cremosità al cuore. Così, quando si arriva al taglio, va ad arricchire ulteriormente il gusto degli spaghetti regalando una splendida sorpresa a chi lo gusta.

Nidi di carbonara gratinati.

Nidi di carbonara gratinati

Porzioni2 porzioni
Tempi30 min
Difficoltà
Media
Procedimento

Fate cuocere gli spaghetti e nel frattempo preparate il condimento.

Sbattete l’uovo intero insieme ai due terzi di pecorino, sale e abbondante pepe.

Tagliate il guanciale a listarelle e fatele rosolare in una padella calda senza altri condimenti.

Intanto rivestite una teglia con carta forno e disponetevi sopra due coppapasta di 12-14 centimetri di diametro.

Quando la pasta è pronta conditela con una parte del guanciale, l’uovo sbattuto e poi formate due nidi all’interno del coppapasta. Poi allargateli al centro con l’aiuto di una pinza da cucina o con due forchette.

A questo punto avrete un nido con uno spazio al centro. Versate in ogni nido un tuorlo d’uovo, poi cospargete con il pecorino e il guanciale rimanente.

Fate gratinare in forno con il grill acceso per 12-15 minuti, poi disponete nei piatti e servite subito.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.