Orecchiette risottate con patate, provola e pancetta

Questa ricetta me l’aveva data una mia compagna di università siciliana. Molto semplice da realizzare, è un primo molto goloso e anche rapido considerando che si fa tutto sul momento!
Al mio ragazzo piace tanto, per cui quando non ho particolare voglia di cucinare, ma voglio fare qualcosa che lo faccia felice, questo è un’ottima soluzione!
Sicuramente degna di nota è la modalità di cottura che non è la tipica a cui siamo abituati, anche se ormai non è neanche una novità! In ogni caso questo metodo di cottura consente di ottenere un primo molto legato al condimento, quindi immaginate che saporino finale vien fuori!
Una volta conosciuta la tecnica si può provare con qualunque condimento, e ogni volta viene sempre buonissima!

Ingredienti per 2 persone:

160-180gr di orecchiette o altra pasta con questo tipo di struttura (gnocchetti sardi ad esempio)
1 patata grande o 2 piccole
Mezza cipolla tritata
1 fetta di provola
Pancetta a cubetti
Olio evo
Sale e pepe nero
Brodo vegetale

Procedimento:
Preparare il brodo vegetale (io uso il mio dado casalingo). Mondare e tagliare a cubetti le patate.
In una padella ampia e dai bordi alti, far soffriggere la cipolla tritata senza farla colorire, aggiungere le patate e far andare per qualche minuto, sfumando con il vino bianco ed eventualmente aggiungere un mestolo di brodo per non farle friggere.
Aggiungere la pasta e, come per un normale risotto,  unire un mestolo di brodo, mescolare, far asciugare e aggiungere ancora brodo, così fino a cottura ultimata della pasta. Quando è quasi cotta, Far saltare la pancetta in un filo d’olio in modo da renderla croccante.

Una volta cotta la pasta, schiacciare qualche pezzetto di patata, e far mantecare il tutto con la provola tagliata a cubetti. Unire la pancetta e servire.

Stampa ricetta
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Commenti

18 Commenti su "Orecchiette risottate con patate, provola e pancetta"

Il 27 Settembre 2010 alle 06:09
Federica ha scritto:
E' proprio un buongustaio il tuo boy! La pasta risottata è davvero super, l'ho scoperta da un po' e lega il condimento in maniera insuperabile. Se poi è un sughetto come questo...Un bacione, buona settimana
Il 27 Settembre 2010 alle 06:19
valentina cuvato ha scritto:
non ho mai preparato una pasta risottata! grazie per la novità! grazie a te ho conosciuto il blog di VITTORIO di vivalafocaccia, è semplicemente fantastico!grazie a presto!
Il 27 Settembre 2010 alle 07:53
accantoalcamino ha scritto:
Buona settimana Tery, io adoro "risottare" la pasta, lo faccio da molti anni, si evitano così troppi condimenti e l'amido lega benissimo gli ingredienti.
Sei bravissima!!
Dimenticavo: UN BACIONE :-)
Il 27 Settembre 2010 alle 07:49
Elisina ha scritto:
sai che io invece questo metodo di cottura per la pasta non l'ho mai provato? però mi hai dato un ottima idea..grazie!
Il 27 Settembre 2010 alle 07:25
La cottura "risottata" mi piace proprio. La faccio generalmente con gli spaghetti con i pomodorini, ma devo provarla anche con altri tipi di pasta!
Il 27 Settembre 2010 alle 08:06
Olivia ha scritto:
Mi piace molto questo tipo di cottura, questa poi deve essere particolarmente buona e saporita!buon lunedì!!!
Il 27 Settembre 2010 alle 09:04
Stefano e Veronica ha scritto:
Buonissime le tue orecchiette "risottate"...un gustoso condimento e una cottura da provare assolutamente...grazie!!! Buona settimana!
Veronica
Il 27 Settembre 2010 alle 09:49
Imbini Pasticcini ha scritto:
mhhh bravissssimaaaaaaaaaaaa!!=)hanno un aspetto sublime queste orecchiette!!=D
ps:ricetta segnata!=)
Il 27 Settembre 2010 alle 09:08
n. ha scritto:
gnam ... qualsiasi cosa sia "risottata" a me piace di sicuro... proverò di certo! e poi patate e provola devono essere uno spettacolo...
Il 27 Settembre 2010 alle 12:09
Tania ha scritto:
Potremmo dire che è una versione moderna della pasta e patate che, comunque la sia faccia, è sempre buona!
Il 27 Settembre 2010 alle 13:54
Federica ha scritto:
mamma mia che invitante!!!!!!!!!!bravissima!buona settimana!
Il 27 Settembre 2010 alle 13:17
Mirtilla ha scritto:
Ma guarda un pò che ricettina sfiziosa ho trovato!?! Strano il metodo di cotttura ma è sena'altro da provare, sol oa vederla si capisce che è buonisssima, figuriamoci ad assaggiarla! ^-^
Il 27 Settembre 2010 alle 17:45
Luciana ha scritto:
Mi piace molto il metodo di cottura, alquanto originale..proverò!!! la ricetta è super, la tua amica siciliana ha davvero buon gusto!!! bravissima cara!!! buona serata :-))
Il 27 Settembre 2010 alle 18:58
vero ha scritto:
Non ho mai provato la pasta "risottata" ma mi ispira moltissimo... sfiziosa!!!!!!!!
Il 27 Settembre 2010 alle 20:08
Serena ha scritto:
La pasta risottata è un dei miei prossimi obiettivi culinari...e a quanto pare il risultato è invitante!! Ne avevo sentito parlare tempo fa, forse da Igles Corelli, ma chissà com'è, non ho ancora avuto l'ardore di tentare! Meno male che ci sei tu a mostrare la via! Un abbraccio, Sere
Il 27 Settembre 2010 alle 20:32
Milena ha scritto:
Preparo poch volte la pasta risottata, ma non so perché ....
Proverò questa ricetta con le patate: e poi come si può resistere alla provola?
Il 27 Settembre 2010 alle 20:33
Tery ha scritto:
@Federica: Vero, crea un legame tra il sugo e la pasta davvero perfetto! Una bontà!

@Valentina: Vittorio è proprio bravo!!! Meno male che ci sono persone come lui e Adriano che ci aiutano con i lievitati!!

@Accantoalcamino: Ciao Libera! Non ci avevo pensato, ma in effetti è anche una cottura light! I grassi si possono ridurre tantissimo se non eliminare addirittura, grazie della riflessione!
Un bacione anche a te!! :****

@Elisina: Da provare, è un ottimo metodo :)

@Federica-Pan di ramerino: Bella idea anche per gli spaghetti con i pomodorini!! Non ci avevo mai pensato, ma deve essere una squisitezza!

@Olivia: :))) Buona settimana!

@Stefano e Veronica: Se la testate fatemi sapere come andrà :)

@Imbini pasticcini: Grazie!!! Spero che ti piacerà!

@n.: Allora tra risotto e patate e provola... la prossima volta che la faccio ti chiamo :))

@Tania: Giusto! Bella prospettiva...e la pasta e patate è un cult che non passa mai di moda! :)

@Federica: Grazie!!! :) Buona settimana anche a te!

@Mirtilla: :))) Il metodo di cottura è particolare, ma rende davvero bene! ;)

@Luciana: E' Vero! :) I siciliani in fatto di cibo chi li batte?

@Vero: :)))

@Serena: Allora è il momento di lanciarti! Se ti piace la pasta sicuramente questo metodo di cottura non ti deluderà, la pasta con il sugo si lega alla perfezione e diventa tutto molto molto gustoso!
Un bacione!
Il 27 Settembre 2010 alle 20:15
Tery ha scritto:
@Milena: Ehhh, come mi capisci!!! La provola è ammaliante, troppo buona per resisterle! :)))

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *