Pelle di baccalà fritta - Peperoni e Patate

Pelle di baccalà fritta

- -

La pelle di baccalà fritta è una ricetta perfetta ed originale da servire come antipasto o come snack per un aperitivo in compagnia.

Ebbene sì, perché buttarla? In effetti, si tende sempre a scartare la pelle del pesce, con cui invece si possono ottenere tanti ottimi piatti!

Imparare ad utilizzare gli scarti in cucina, è un modo per rispettare le materie prime e “sprecare” di meno.

Sullo shop di Longino&Cardenal troverete la pelle di baccalà già pulita e pronta all’uso. Per acquistarla, insieme anche a tutti gli altri prodotti, potete usufruire di uno sconto del 10% inserendo il codice TERY10.

Molte persone spesso pensano che il baccalà sia pesce, in realtà è solo il termine con cui si intende una particolare lavorazione del merluzzo: la salatura.

Il termine deriva infatti dal tedesco bakkel-jau che significa “pesce salato”.

Una delle aziende leader nel settore della conservazione sotto sale del merluzzo è la Girardo. Dal 1973 si impegna a elevare un ingrediente povero di origine basca a una materia prima da ristorante stellato.

Il baccalà Girardo proviene dal re dei merluzzi, il Gadus Morhua, pescato esclusivamente ad amo nelle fredde acque a largo delle affascinanti Isole Fær Øer e dell’Islanda.

La pelle di questa rinomata specie marina è utilizzata spesso nei brodi, lasciata sulla carne per dare croccantezza, oppure utilizzata come involucro del pesce così che non perda umidità.

Io ho deciso di friggerla, dopo averla essiccata in forno così da farle perdere tutti i liquidi.

Il risultato è stato strepitoso: croccante, gustosissima, saporita e sfiziosa. 

Da servire con delle fette di limone o la salsa di accompagnamento che preferite, come una bella maionese, la pelle di baccalà fritta arricchirà i vostri aperitivi o antipasti!

Le chips di pelle di baccalà fritta, inoltre, si conservano a lungo per cui potete prepararne in grandi quantità e tenerle pronte all’uso.

Se cercate altri idee di piatti gustosi da servire come starters, ci sono tante ricette di mare che vi aspettano!

Pelle di baccalà fritta

Porzioni8 porzioni
Tempi50 min
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento

Una volta staccata la pelle dalla polpa del baccalà disponetela ben distesa su una teglia coperta con carta forno.

Mettetela in forno caldo a 180 °C, funzione ventilata, e fate asciugare per circa 30 minuti.

Non serve che sia completamente secca, questo passaggio però ci eviterà schizzi in cottura.

 

Scaldate una padella con abbondante olio e, quando ben caldo, tuffatevi le pelli di baccalà.

Queste si gonfieranno in cottura e diventeranno croccantissime.

Trasferite su un foglio di carta assorbente e poi servite.

 

 

 

 

Note

Potete preparare una grande quantità di pelle di baccalà e conservarle in un contenitore sigillato già fritte. Sarà uno snack pronto all'uso per i vostri aperitivi.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *