Carpaccio di trota con mela verde e salsa all’aceto balsamico di Modena e curry - Peperoni e Patate

Carpaccio di trota con mela verde e salsa all’aceto balsamico di Modena e curry

-

Il carpaccio di trota salmonata con mela verde e salsa all’aceto balsamico di Modena e curry è un antipasto di pesce, ma anche un secondo dall’aspetto gourmet e dal gusto dolce e speziato.

Una preparazione originale con abbinamenti imprevisti, che funzionano perfettamente insieme.

Facile, veloce, raffinato e gustoso, cosa possiamo chiedere di più?

Non finirò mai di ripetere quanto non sia sempre necessario lavorare tanto le materie prime, quando sono di qualità.

Questa ne è la dimostrazione: un carpaccio di trota iridea d’eccellenza, accompagnato da sottili e croccanti fettine di mela verde e una salsa all’ottimo aceto balsamico e un curry di spezie uniche. Ingredienti sublimi che non hanno bisogno di grandi lavorazioni.

Basta capirne la storia produttiva, per volerne conservare le proprietà, senza alterarle.

 

LA TROTA OCEANICA DELLA TASMANIA

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, il Porto Macquarie, nel cuore della Tasmania, è il grembo che dà vita a questa specie unica di trota.

In questa precisa zona infatti le acque oceaniche incontrano i fiumi Franklin e Gordon, creando così un habitat acquatico dolce e salmastro. Qui, in vasche di 20.000 metri quadrati, questi pregiati pesci crescono, nuotando liberi e nutrendosi naturalmente.

Petuna, fondata nel 1949 da Peter e Una Rockliff, è stata la prima azienda ad ottenere la certificazione di Best Aquaculture Practices (BAP). Questo grazie all’altissima attenzione posta verso la sostenibilità ambientale, la cura e sicurezza animale.

Una vera star del mondo ittico, la trota iridea oceanica allevata da Petuna è definita infatti il wagyu del mare.

Per questa ricetta io ho deciso di utilizzarla in purezza come carpaccio, conservandone colore e sapore.

 

CURRY DEL MADAGASCAR

Rispetto per l’ambiente, tutela dei lavoratori, sostenibilità: ecco cosa distingue l’azienda Sambavapices dai suoi competitor.

In Madagascar, attraverso una catena di produttori locali, vengono selezionate le 13 spezie migliori di tutto il territorio, per dar vita a questa miscela: un curry unico, dal sapore e dal profumo ineguagliabili!

 

CONDIMENTO BALSAMICO DI MODENA

Un prodotto che rispetta ogni canone del decalogo di produzione dell’aceto balsamico di Modena, tranne una, il packaging, che non permette all’Acetaia Bonini di ottenere la dicitura DOP.

In effetti, secondo le norme vigenti, l’aceto balsamico per ottenere il marchio di Denominazione di Origine Protetta, deve essere imbottigliato nelle boccette di Giugiaro, dall’iconica forma.

Acetaia Bonini decide di optare per una confezione diversa, non rinunciando però all’altissima qualità del Tradizionale di Modena, ottenuto dopo 12 anni di invecchiamento nelle botticelle.

Tabacco, legno e lieve affumicatura, caratteristiche fornite dall’incontro di soli due elementi: il mosto cotto d’uva (solo Trebbiano) e il tempo.

Io ho pensato di abbinarlo al curry del Madagascar, in un salsa speziata, acidula e dolce, che esalti il gusto della trota e la freschezza della mela verde.

Tre ingredienti scovati sullo shop online di Longino&Cardenal, ricco di tantissime altre eccellenze mondiali, un paradiso per tutti gli amanti del food! Con il codice TERY10, avrete uno sconto del 10% sui ogni vostro acquisto, cosa aspettate?!

Con una gamma di ingredienti di questo tipo, un pizzico di fantasia e amore per la cucina, il successo è assicurato!

Un’altra ricetta di pesce raffinata, ma semplice da realizzare? Provate gli Spaghetti con crema di aglio nero e calamaretti spillo.

 

Carpaccio di trota con mela verde e salsa all’aceto balsamico di Modena e curry

Porzioni4 porzioni
Tempi30 min
Difficoltà
Facile
Stampa ricetta
Procedimento

Spinate il filetto di trota e, con l’aiuto di un coltello a lama lunga, eliminate la pelle.

Rifilate il filetto eliminando la parte più sottile che potrete usare per altre preparazioni.

Tagliate a fettine il filetto di trota in modo da ottenere un carpaccio spesso 3-4 millimetri.

Lavate, eliminate il torsolo della mela e tagliate a fettine sottili la polpa. Cospargetele con del succo di limone per non farle annerire.

A parte mescolate insieme il curry, l’aceto balsamico e l’olio ed emulsionate.

Disponete il carpaccio di trota in un piatto alternandolo con la mela e condite con la marinatura all’aceto balsamico.

Completate con qualche fiocco di sale di Maldon e del timo fresco, se gradito. Lasciate riposare per una decina di minuti prima di servire.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.