I Crustoli di Natale

Scrivo questo post un po’ di fretta, ma ci tenevo a non far passare inosservato questo giorno.
Arrivo con una ricetta di Natale tipica della mia terra, ma poco importa dato che la Calabria è tanto legata anche a Santa Lucia. 
Il 13 dicembre infatti è proprio il giorno di Santa Lucia e per me, per tutta la Calabria e forse per gran parte d’Italia, vuol dire tante cose.

A Crotone la spiaggia si riempie di enormi falò per ricordare la Santa della luce. E’ uno spettacolo da dare i brividi, da mettere allegria e io ogni anno penso a quella tradizione che ormai perdo dagli 8 anni che vivo a Milano. 
Lucia, poi, era anche la mia nonnina, anzi, Luce Venere lei, a sottolineare ancora di più l’importanza della luce.  La nonna delle polpette al sugo, delle patitine fritte o della pastina per merenda, delle lunghe mattinate la cimitero o del cestino calato dal balcone per avere i gelati dal bar.
Va bè, che la nonna è sempre la nonna si sa! 🙂

Ma oggi c’è anche un altro motivo per ricordare Santa Lucia, purtroppo non un buon motivo.
Nonostante tutti gli sforzi delle famiglie per sostenere la Fondazione Santa Lucia, arriviamo alla fine di quest’anno con una notizia sconfortante: il Santa Lucia chiude.
Oggi quindi vorrei lanciare un ultimo appello, sperando che una luce si accenda davvero per questo istituto, per tutte le famiglie che vi trovano supporto e per quegli ammalati a cui il Santa Lucia ha dato cure e speranze.

Per tutti i dettagli vi rimando da lei, che la battaglia la sta portando avanti con enorme forza.

E ora passiamo alla ricetta. I crustoli sono un dolce di Natale tipico di Crotone. Vengono realizzati con semola di grano duro e olio evo presenti nella zona in grandi quantità e di ottima qualità.
La semola del territorio è ottenuta ancora da un grano antico, macinata a pietra e venduta solamente nel territorio.
L’olio, di eccellente qualità, è tipico della provincia (facile notarlo quando si arriva in zona data la presenza di uliveti a perdita d’occhio). E’ un olio tanto puro da avere molto spesso nessuna forma di acidità. Insomma, se siete in zona….provatelo!
Idem per il Vino rosso! A pochi chilometri da Crotone c’è Cirò…. forse non c’è bisogno neanche di parlarne!
Ecco che questo dolce prende proprio i connotati del territorio e senza il loro profumo che inebria la casa non si può dire che sia Natale!
Tradizionalmente i crustoli vengono passati nel miele, molto probabilmente a causa della reperibilità, ma i nonni erano soliti bagnarli con il vino cotto. Il mio ragazzo, milanese doc, non desidera altro che questo quando li preparo: crustoli con vino cotto! 



Ingredienti per 10-12 persone:
1 kg di semola di grano duro
1 tazza di vino rosso
1 tazza di acqua
2 tazze di olio
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di sale
Olio per friggere
Miele o vino cotto in abbondanza per la copertura

Procedimento: 

In una ciotola unire la semola, le spezie e il sale. 
In una pentola scaldare i liquidi insieme finché non diventano “grumosi” (non devono arrivare ad ebollizione). 
Unire i liquidi alla farina ed impastare. L’impasto deve risultare sodo, ma morbido. 
A questo punto formare degli gnocchi, formando prima dei serpentelli di pasta, tagliandola a pezzetti e poi passando la pasta sul rigagnocchi. 
Scaldare abbondante olio per friggere e, quando l’olio è pronto, cuocere i crustoli finché non diventano rossi. 
Scolarli e porli in una ciotola senza carta assorbente. Lasciarli raffreddare completamente. 
Quando freddi, scaldare abbondante miele o vino cotto in una pentola e versarvi un po’ alla volta i crustoli, ricoprirle bene di miele o di vino cotto, a seconda di ciò che preferite. Et voilà! 
I crustoli in questo modo si conservano per moltissimo tempo. 

English Version –  Crustoli (Christmas sweet typical of South Italy)


Ingredients: 

1 kg of durum wheat

1 cup of red wine



1 cup of water


2 cups of olive oil

1 / 2 teaspoon of clove powder
1 teaspoon ground cinnamon
1 pinch of salt
Oil for frying
Honey or mulled wine in abundance to cover


Direction: 

In a bowl combine the flour, spices and salt.

In a saucepan heat the liquid together until they become “lumpy” (should not come to a boil).



Combine the flour and mix the liquids. The dough should be firm, but soft.


At this point, to form the dumplings, forming snakes of dough at first, cutting it into pieces and then passing the dough on a fork.



Heat plenty of oil for frying, and when the oil is ready, cook until crustoli turn red.



Drain and place in a bowl without a paper towel. Let them cool completely.



When crustoli are cold, warm honey or mulled wine in a saucepan and pour in a little crustoli at a time, cover well with honey or mulled wine, depending on what you prefer. Et voila!



The crustoli in this way will keep for a very long time.


Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.