Pizza fritta

- - -
pizza fritta

La pizza fritta è un tipico street food napoletano amato da chiunque l’assaggi. Fatto in casa può essere uno sfizio gustoso da servire alla tua famiglia e ai tuoi ospiti.

 

Domani sarà la Giornata Mondiale della pizza e io quest’anno ho deciso di festeggiarla con una croccante pizza fritta, un famoso cibo da strada partenopeo a cui è impossibile resistere!

Se poi come me apprezzate molto la pizza e non disdegnate un buon fritto, allora la pizza fritta è lo sfizio giusto, quello che vi darà soddisfazione in qualunque occasione e che ogni occasione è buona per gustarlo. 🙂

 

Perché arrivo oggi con la ricetta e non domani?

Perché così avete il tempo di leggere la ricetta, fare la spesa di tutti gli ingredienti e mettere le mani in pasta! :-)))

 

 

Se invece siete alla ricerca della ricetta della pizza classica, vi lascio il link alla mia fidatissima ricetta: la pizza fatta in casa come in pizzeria.

 

Mi raccomando, se provate le mie ricette, non dimenticate di scrivermi qui o sui social e, se utilizzate Instagram, utilizzate l’hashtag #Lericettediterypep.

Pizza fritta

Porzioni4 porzioni
Tempi180 min
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento
1

Per l'impasto

Fate sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua. Unite una parte di farina e iniziate a impastare.
Quando avrete una pastella unite il sale. Aggiungete man mano anche la restante farina e lavorate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
L’impasto deve risultare unito, ma non troppo duro.
Continuate a impastare finché l’impasto sarà lucido e all’occhio sembrerà “grasso”. Non è facile da descrivere, ma vedrete che capirete sul momento 🙂
Formate una palla e mettete a lievitare in un contenitore sigillato unto appena d’olio.
2

Per la farcitura

Mettete la passata di pomodoro in una pentola, unitevi un filo d’olio, un pizzico di sale e mettete sul fuoco per far cuocere e restringere.

Quando avrà raggiunto una consistenza densa, aggiungete le foglie di basilico, amalgamate e spegnete.

 

Grattugiate il parmigiano grattugiato.

3

Per la formatura e cottura

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume riprendetelo e rovesciatelo su un piano da lavoro.

Dividetelo in 10 pezzi, formate con ognuna una pallina e stendetele in dischi di 10-15 cm.

 

Scaldate un pentolino con olio fondo e, quando ben caldo, tuffatevi i dischi di impasto. Non fatene cuocere più di 2 per volta altrimenti la temperatura rischia di scendere troppo.

L’impasto si gonfierà. Fatelo cuocere per circa 2 minuti rigirandolo a metà cottura. Quando ben dorato prendetelo con una schiumarola e fate asciugare su un piatto coperto con carta assorbente.

Proseguite con la cottura di tutti i dischi e, quando pronti, passate al condimento.

Cospargeteli con uno o due cucchiai di passata di pomodoro e completate con il parmigiano grattugiato.

 

Note

Se gradito potete condire le pizze fritte anche con una acciughina sott'olio, basilico fresco o ciò che più vi aggrada.

Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *