Spaghetti con luppolo selvatico - Peperoni e Patate

Spaghetti con luppolo selvatico

-

Gli spaghetti con luppolo selvatico: un piatto primaverile che non può mancare sulla nostra tavola per la sua bontà grazie a questa eccellente pianta spontanea.

 

Gli spaghetti con luppolo selvatico sono uno splendido dono della natura. Ogni anno, dalla primavera all’autunno la campagna regala sempre scoperte.

Da tempo sentivo parlare dei “Vertis”, una parola del dialetto pavese che sta a indicare buonissimi germogli, spesso abbinati a golose frittate.
Dopo 2 anni alla ricerca di cosa fossero e come fossero fatti, la zia ha finalmente svelato il segreto e ci ha mostrato l’aspetto di questi desiderati germogli.
Caso vuole che una splenda ed enorme pianta faccia bella mostra di sé proprio di fronte a casa e, durante una giornata dedicata al giardinaggio e ai lavoretti di casa è arrivato il momento di raccoglierli e, finalmente, assaggiarli.
Un sapore delicato, simile agli asparagi selvatici, si è aperto nel palato al momento dell’assaggio.
A quel punto non rimaneva che comprendere di cosa si trattasse, ma per questo c’è Google Immagini che ha decisamente semplificato il lavoro.
Luppolo selvatico: ecco la risposta. Noto in Veneto anche come “bruscandoli”.
Nell’Italia Settentrionale il luppolo selvatico è una pianta estremamente diffusa, ma in pochi sanno di cosa si tratta.
Se per caso avete la fortuna di averne qualche pianta a portata di mano armatevi di cesoie alla ricerca dei pregiati germogli (su Wikipedia guardate la foto di: “getto apicale di luppolo selvatico”. E’ proprio questo che dovrete raccogliere).
Se desiderate, potete preparare questo piatto anche con pasta corta.
Pasta con luppolo selvatico
Se siete alla ricerca di altre ricette con erbe spontanee provate anche:

Spaghetti con luppolo selvatico

Porzioni2 porzioni
Difficoltà
Media
Stampa ricetta
Procedimento
Lavate i germogli di luppolo selvatico e lessateli rapidamente in abbondante acqua non salata.
Fate cuocere la pasta e nel frattempo in una ampia padella fate rosolare uno spicchio d’aglio in 3 cucchiai di olio.
Unite il luppolo e fate cuocere aggiungendo poca acqua della pasta. Regolate di sale e pepe.
Intanto a parte sbattete l’uovo con una forchetta.
Poco prima che la pasta sia cotta unite l’uovo al luppolo insieme a un mestolo di acqua della pasta.
Mescolate rapidamente il tutto in modo da non far rapprendere l’uovo.
Fate saltare la pasta con il condimento in modo da mantecarla per bene.
Completate con il parmigiano grattugiato e servite.
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *