Spaghetti con luppolo selvatico

-

Ogni anno, dalla primavera all’autunno la campagna regala sempre scoperte.

Da tempo sentivo parlare dei “Vertis”, una parola del dialetto pavese che sta a indicare buonissimi germogli, spesso abbinati a golose frittate. 
Dopo 2 anni alla ricerca di cosa fossero e come fossero fatti, la zia ha finalmente svelato il segreto e ci ha mostrato l’aspetto di questi desiderati germogli. 
Spaghetti con luppolo selvatico

Caso vuole che una splenda ed enorme pianta faccia bella mostra di sé proprio di fronte a casa e, durante una giornata dedicata al giardinaggio e ai lavoretti di casa è arrivato il momento di raccoglierli e, finalmente, assaggiarli. 
Un sapore delicato, simile agli asparagi selvatici, si è aperto nel palato al momento dell’assaggio. 
A quel punto non rimaneva che comprendere di cosa si trattasse, ma per questo c’è Google Immagini che ha decisamente semplificato il lavoro. 
Luppolo selvatico: ecco la risposta. 
Nell’Italia Settentrionale il luppolo selvatico è una pianta estremamente diffusa, ma in pochi sanno di cosa si tratta. 
Se per caso avete la fortuna di averne qualche pianta a portata di mano armatevi di cesoie alla ricerca dei pregiati germogli (su Wikipedia guardate la foto di: “getto apicale di luppolo selvatico”. E’ proprio questo che dovrete raccogliere). 

Ingredienti per 2 persone:
180 g di spaghetti
un mazzetto di germogli di luppolo selvatico
un uovo
50 g di parmigiano grattugiato
uno spicchio d’aglio
olio evo
sale e pepe

Procedimento: 

Lavate i germogli di luppolo selvatico e lessateli in abbondante acqua non salata. 
Iniziate a cuocere la pasta e nel frattempo in una ampia padella fate rosolare uno spicchio d’aglio in 3 cucchiai di olio, poi unite il luppolo ben scolato e fate cuocere eventualmente aggiungendo poca acqua della pasta. Regolate di sale e pepe. 
Poco prima che la pasta sia cotta unite l’uovo e qualche cucchiaio di acqua della pasta al condimento a fuoco spento. Mescolate rapidamente il tutto in modo da non far rapprendere l’uovo.
Unite la pasta e fate saltare insieme il tutto. Completate con il parmigiano grattugiato e servite. 
Condividi
Avete provato una mia ricetta?
Fatemi sapere com'è andata e mostratemi il vostro capolavoro taggandomi o usando l'hashtag
#lericettediterypep su INSTAGRAM, FACEBOOK o TWITTER.